Crea sito

Agguato di Barcellona P.G., nuovi dettagli sulla sparatoria di ieri sera. [FOTO]

Complesse e serrate le indagini in corso sull’agguato di ieri sera nella frazione di Fondaconuovo a Barcellona P.G.  che ha coinvolto un 46enne Alessandro Genovese detto “Dentino”, partite sin dai minuti successivi al ferimento da parte degli uomini diretti dal Capitano dei Carabinieri Giancarmine Carusone che restano tuttora avvolte dal più assoluto riserbo.

Il sicario che ha sparato voleva uccidere, l’attentato è stato compiuto da un killer che ha esploso diversi colpi di fucile a canne mozze da un’auto guidata da un complice, indirizzando gli spari per cercare di colpire organi vitali.
Giunto al pronto soccorso del Cutroni Zodda in gravissime condizioni Genovese è stato sottoposto a diversi accertamenti diagnostici che hanno evidenziato la ritenzione di pallini di piombo in organi vitali motivo per cui lo stesso è stato costantemente monitorato durante la notte persistendo il pericolo di vita e adesso si trova in attesa di essere sottoposto a un delicato intervento chirurgico per l’estrazione dei pallini.
L’uomo colpito nell’agguato pur non essendo personaggio di grande spessore criminale risulta inserito nella mappa della mala barcellonese. Di lui ha parlato anche un pentito di origine polacca che già nel 2007 indicava in “Dentino” un esponente del gruppo di Fondaconuovo. Già condannato a 5 anni di reclusione nell’ambito dell’operazione antidroga Sant’Andrea, Genovese vanta diversi precedenti legati allo spaccio di sostanze stupefacenti.