Crea sito

Aia Raffineria: Tar Catania accoglie esigenze cautelari comuni e associazioni ambientaliste fissando udienza merito

Il Tribunale Amministrativo Regionale di Catania ha deciso di soddisfare le esigenze cautelari prospettate dai comuni ricorrenti e delle Associazioni intervenute fissando con urgenza l’udienza di merito in applicazione dell’art. 55 comma 10 del Codice Processo Amministrativo a norma del quale se il TAR ritiene “che le esigenze del ricorrente siano apprezzabili favorevolmente e tutelabili adeguatamente con la sollecita definizione del giudizio nel merito, fissa con ordinanza collegiale la data della discussione del ricorso nel merito.”
L’udienza di merito è stata fissata per il giorno 28 febbraio 2019. Soddisfazione è stata espressa dal presidente dell’associazione Adasc che ha presentato intervento ad adiuvandum con gli Avv. Vera Giorgianni e Rosangela David insieme alle Associazioni TSC, CTA e ARCI comitato territoriale di Messina.
Mi sento di ringraziare i comuni che hanno deciso di presentare ricorso al Tar. Un ricorso volto a tutelare il nostro territorio e la salute pubblica chiedendo anche l’applicazione delle migliori tecnologie disponibili per abbattere le emissioni di agenti inquinanti. I comuni di Condrò, Gualtieri Sicaminò, Merì, Monforte San Giorgio, Pace del Mela, San Pier Niceto e Santa Lucia del Mela si sono fatti assistere dall’Avv. Antonio Sottile