Crea sito

“Alemanna, Storie di cultura”: 18 mesi di eventi, tutti i linguaggi dell’arte

Un progetto tutto messinese che ha ottenuto il co-finanziamento del Dipartimento alle politiche giovanili della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Realizzato dall’associazione Progetto Suono, mette in rete anime e talenti della città. Alla scoperta di un luogo magico e suggestivo.

18 mesi di eventi, 8 laboratori artistici e 320 ore di attività, performance musicali e teatrali, seminari didattici, concerti, incontri letterari, degustazioni. Questi sono solo alcuni dei numeri che raccontano “Alemanna. Storie di cultura”.
Un progetto che debutta domenica 21 marzo, con il primo appuntamento di un cartellone ricchissimo costruito con entusiasmo, professionalità, passione e grazie ad una rete di sinergie che ha messo insieme tante anime e risorse della città.
Artefice di tutto è il centro sperimentale “Progetto Suono”, associazione che in questi trent’anni a Messina ha sempre ricercato nuovi modi per insegnare la musica. Idee sempre in fermento che hanno portato a questo nuovo progetto, in partenariato con l’Assessorato alla Cultura e alle Politiche giovanili del Comune di Messina e che ha ottenuto il co-finanziamento del Dipartimento per le politiche giovanili della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
Palcoscenico, casa e teatro di questo cartellone sarà la ex Chiesa di Santa Maria Alemanna.
Obiettivo del progetto: valorizzare e dare nuova vita ad uno dei luoghi più belli e suggestivi di Messina, attraverso tutti i linguaggi della cultura che Progetto Suono è riuscito a fondere in unico cartellone di eventi. Un progetto pensato e costruito per i giovani. Saranno loro, infatti, attori protagonisti e fruitori, con uno sguardo che però si allarga a tutti, grazie ad una varietà di eventi che puntano a conquistare i gusti di un pubblico sempre più vasto.
Gli eventi saranno totalmente gratuiti, in presenza aperti a tutti, compatibilmente con quelle che saranno le future indicazioni da rispettare per la pandemia.
Il primo appuntamento è in programma domenica 21 marzo alle 20.30.
Si comincia con “L’ora dell’opera”. L’idea è quella di offrire non un momento esaustivo sulla storia dell’opera italiana, ma uno scorcio su questo meraviglioso mondo che oggi appare spesso lontano dal nostro modo di vedere la vita e lontano dalla nostra quotidianità.
Una partenza purtroppo condizionata dalle attuali restrizioni anti Covid che non consentono eventi in presenza. Dunque, in attesa di poter tornare a vivere la cultura anche come socialità, “L’ora dell’opera” sarà online e visibile sulle pagine social del progetto e sul sito di Progetto Suono www.progettosuonoweb.com.
“Alemanna. Storie di cultura” è anche frutto di una serie di importanti collaborazioni che Progetto Suono è riuscito a cucire, mettendo insieme il Conservatorio Arcangelo Corelli di Messina, l’Accademia Filarmonica, la Feltrinelli Point di Messina e la Confcommercio. Saranno promotori e protagonisti di alcuni eventi in cartellone. Una rete di sinergie al servizio della città e della valorizzazione di un bene storico che è patrimonio indiscusso della città.
Accanto agli eventi ci sarà inoltre la possibilità di scoprire segreti e curiosità della chiesa S. Maria Alemanna. Sarà lo storico dell’arte Gabriella Papa a guidarci in questo viaggio per immagini e suggestioni.
Fondamentale la partnership con il Comune di Messina, sancita dalla sensibilità dell’assessore Enzo Caruso che con grande entusiasmo ha aperto le porte di S. Maria Alemanna a questo progetto, sperando che questo esempio possa essere una sorta di modello da seguire e imitare per creare momenti di arte e cultura, coinvolgere giovani e allo stesso tempo dare nuova vita a luoghi storici troppo spesso non valorizzati come meriterebbero.
Il sipario è pronto ad alzarsi. Domenica sera alle 20.30 sarà virtuale, ma fino ad agosto 2022 saranno tante le occasioni per vivere appieno “Alemanna. Storie di cultura”.

Per seguire novità e aggiornamenti basta collegarsi ai canali social:
Facebook: https://www.facebook.com/alemanna.storiedicultura
Instagram: https://www.instagram.com/alemanna.storiedicultura/