Crea sito

Ex brigadiere si incatena davanti al Comando Interregionale dei Carabinieri di Messina [VIDEO]

L’ex brigadiere dei Carabinieri Salvatore Scardigno, 51anni, attualmente sospeso dall’incarico, questa mattina si è incatenato davanti al portone del Comando Interregionale Culquaber, in via Concezione a Messina, iniziando contemporaneamente lo sciopero della fame. E’ così ripartita la “battaglia” di Scardigno, non nuovo a queste proteste eclatanti, a marzo scorso era salito sul campanile del Duomo e aveva esposto uno striscione con scritto “verità” e successivamente il 1 Maggio scorso si era cosparso di benzina minacciando di darsi fuoco all’interno della stessa cattedrale. Scardigno risulta indagato per presunta concussione, per fatti risalenti a quando prestava servizio a Villa San Giovanni. Il brigadiere avrebbe preteso un cane in regalo da un allevatore, in cambio di una mancata multa. L’ex brigadiere chiede che venga fatta luce sull’episodio, si dichiara innocente e chiede verità, chiede inoltre chiarezza su presunti “abusi di potere” e di essere ascoltato dal comandante generale e dal ministro della Difesa.