Crea sito

Gioveni: “Tempi di attesa più brevi richiesti dal sindaco? Ma solo dal Consiglio Comunale??”

“Se il Sindaco De Luca intende dettare i tempi al Consiglio Comunale sull’approvazione delle delibere è un suo diritto che ci auguriamo tutti di poter soddisfare, ma sarebbe importante che lui dettasse i tempi anche a Dirigenti e funzionari dei Dipartimenti nella definizione delle loro tante incombenze amministrative e tecniche”.

Il consigliere comunale del Pd Libero Gioveni chiede che la medesima celerità richiesta all’Aula per l’esame degli atti prodotti dalla Giunta venga anche chiesta agli uffici nell’espletamento delle loro attività a beneficio della cittadinanza

“L’elenco delle “eterne attese” è parecchio lungo – ricorda Gioveni. Si attendono ancora, infatti, nonostante alcun ostacolo sembra frapporsi se non
quello, in alcuni casi, dell’assoluta “noncuranza”:

– il bando per le riduzioni ed esenzioni TARI 2016 per le famiglie a basso reddito;
– il bando per il bonus socio sanitario per le famiglie aventi disabili gravi incasa;
– la pubblicazione delle graduatorie per i 50 alloggi di villaggio Matteotti, per i 46 alloggi di Camaro Sottomontagna, per l’assegnazione degli alloggi popolari scaduto il 28 maggio scorso e per la mobilità negli alloggi;
– l’avvio dei lavori di messa in sicurezza del tratto franato nella strada di collegamento fra i villaggi di San Giovannello e San Filippo;
– l’avvio dei lavori già appaltati con i fondi PAC per il potenziamento degli asili nido di Camaro e San Licandro;
– l’apertura dell’ormai completato Micro Nido aziendale all’interno di Palazzo Zanca;
– il pagamento delle spettanze degli scrutatori che hanno svolto il servizio nel seggio “pilota” alle ultime Amministrative;
– l’avvio del servizio di rilascio delle carte d’identità nella 3^ Circoscrizione;
– la riduzione dei tempi di attesa per il rilascio della carta d’identità elettronica a Palazzo Zanca visto che nella sede della 1^ Circoscrizione viene rilasci
ata seduta stante;
– la riduzione dei tempi di attesa degli interventi di “pronto intervento” dopo la collocazione della relativa segnaletica di sicurezza;
– la riduzione dei tempi di attesa nella risposta alle interrogazioni;
– il bando per le tessere gratuite ATM per gli invalidi civili e del lavoro;
– l’attivazione della condotta idrica fra Tono e Mortelle i cui residenti sono senza acqua potabile nonostante la condotta ESISTA!!!

Potrei ancora continuare – prosegue il consigliere – per dimostrare che parecchie di queste inadempienze sono frutto solo del lassismo degli uffici che, quindi,dal sindaco vanno assolutamente “svegliati” e sollecitati agli adempimenti di competenza!

Pertanto – conclude Gioveni – nel cogliere positivamente la richiesta del primo cittadino a voler accelerare i tempi nella trattazione degli atti di Giunta in Consiglio Comunale, lo invito anche a “suonare la sveglia” a qualche burocrate di troppo che forse non ha ancora capito che, nell’interesse della cittadinanza, deve anch’egli accelerare i tempi “senza se e senza ma”!!!”