Crea sito

La coppia borderline e narcisista, l’irresistibile attrazione fatale

Il rapporto tra borderline e narcisista (patologico) è molto particolare perché il disturbo di personalità borderline e quello narcisistico sono due dei disturbi del cosiddetto Cluster B ovvero quei disturbi mentali che si distinguono per pensieri e comportamenti disadattivi che causano disagio a chi ne soffre e che si caratterizzano per le condotte di comportamento drammatiche, emotive o eccentriche e sono spesso considerati i peggiori dell’intero spettro del Cluster medesimo.

L’attrazione

Il motivo per cui questi tipi di personalità sono attratti l’uno dall’altro è che si magnetizzano. Ognuno aiuta l’altro a interpretare il proprio dramma individuale soddisfacendo i propri bisogni. Nel caso del malato borderline, quando incontrano per la prima volta il narcisista, vedono tutto ciò che non sono e non possono fare. Sono stupiti dalla loro fiducia, poiché ne riconoscono l’assenza nella propria vita. Scoprono che essere coinvolti con loro convalida il loro carattere, aumentando la loro autostima. Fornisce un senso di completezza che non hanno mai sperimentato prima nelle fasi iniziali della relazione. Il narcisista viene percepito come il completamento della coppia perfetta. Quindi si lanciano in direzione di questa persona, completamente in loro balia.

Dal punto di vista del narcisista, quando incontrano qualcuno borderline, riconoscono in loro la capacità di soddisfare il proprio bisogno di continua convalida e attenzione. Il malato borderline durante la relazione si lancia così follemente in direzione del narcisista, affermando e riaffermando il proprio senso di sé idealizzato, che diventa fin troppo facile essere coinvolti romanticamente. In sostanza, questi due disturbi della personalità agiscono come opposti polari l’uno con l’altro; cariche positive e negative che si attraggono.

Come si comportano

Le relazioni tra le persone con diagnosi di borderline e narcisismo possono essere relativamente benigne all’inizio, poiché ciascuna si adatterà alla dinamica, soddisfacendo felicemente i bisogni dell’altro. Tuttavia, l’equilibrio è così finemente equilibrato che non appena una persona non ottiene ciò che vuole, la relazione diventa estremamente instabile.

I narcisisti, per loro natura, richiederanno una quantità sempre crescente di adulazione, che, se non viene soddisfatta, può farli passare dal tipo di salvatore carismatico a quello freddo e distante. Questo è il peggior incubo del malato borderline: la paura dell’abbandono. Quindi innesca il loro dramma, inducendoli in molti casi a cedere alla richiesta originale di aggrapparsi a ciò che hanno.

Tuttavia, possono esserci altrettanti disordini creati dalla persona con borderline. Nel loro caso, possono spingere i confini di un narcisista così lontano che decidono di interromperli e andare avanti, pensando di poter fare altrettanto bene con qualcun altro. Il malato borderline perseguirà quindi il proprio interesse amoroso determinato a non fallire, giocando direttamente nel dramma di controllo del narcisista di cercare attenzione. Spesso riprenderanno il loro partner, ricominciando il processo da capo.

Borderline e narcisista sono quelle categorie di patologia che si attraggono, poi si maltrattano di brutto ed hanno la possibilità, o continuare con una relazione malata e ridicola, o decidere di curarsi. Anche se il più delle volte la loro relazione di coppia si conclude con una separazione e la continuazione individuale delle proprie dinamiche.

Il borderline è poliedrico e trasformista perché ha una percezione svalutata di se stesso ed ha imparato a nascondersi per dare al genitore maltrattante ciò che voleva e ha costruito una serie di maschere convincenti.
Ed è attratto da chi è ben vestito e si atteggia a colto, intelligente, muscoloso e forte, ecc. E di solito il narcisista (patologico o no) ha questi atteggiamenti di grandiosità per cui lo vedi sempre interessante.

Il narcisista ha la medesima ferita per cui anch’esso si percepisce inadeguato ma compensa con le sovrastrutture di grandiosità.

Il sesso nella coppia

Entrambi sono ipersessualizzati, riuscendo a trovare anche appagamento sotto il profilo sessuale, anche se ipersessualizzati non significa necessariamente potenti, il narcisista può anche avere problemi, ma sono le energie sessuali ed altre caratteristiche ad essere particolari.

I guai arrivano perché il borderline tende ad avere promiscuità sessuale, senza crearsi particolari problemi di contrarre malattie sessuali o una gravidanza indesiderata mentre il narcisista tende a fare harem anche se solitamente quando trova la persona che lo esalta meglio, tende a dedicarsi solo a lei e diventa anche monogamo. Il borderline è fedifrago sì, ma ha anche paura degli abbandoni reali o immaginari e di essere lasciato/a. Per cui entrambi sono gelosi, si sbirciano i rispettivi cellulari, litigano se uno dei due sparisce e non risponde ai messaggi. Insomma si rendono la vita dura a vicenda. Stanno sempre in allerta e questo gli produce stress.

La durata della coppia

In base alle stime se la relazione supera le prime settimane, tutto può andare bene per 3–6 mesi 1 anno al max.

Ed anche quando in modo sporadico la relazione raggiunge un equilibrio più duraturo e sembra che tutto vada per il meglio, la scissione del borderline entra in azione, basterà che il narcisista gli faccia una battutina di troppo, denigri il borderline e gli ricordi involontariamente quello che il borderline ha subito da bambino affinché il borderline proietti sul partner narcisista la madre o la figura che lo ha maltrattato e giri l’interruttore della scissione passando dall’ipervalutazione del partner narcisista alla svalutazione più totale. Niente vie di mezzo, da amore a disamore repentino.

E proprio come una bomba che esplode, il narcisista da esaltato si ritrova svalutato e denigrato, e lui non fa come l’istrionico che elimina il pubblico che non lo applaude più, il narcisista svalutato o cade in depressione oppure se è anche antisociale diventa violento e vendicativo ed essendo non-emozionale, qualsiasi sia stato il trauma (o più di uno) che li ha resi narcisisti, in questo caso utilizzerebbe le paure legate all’abbandono del borderline come un arma nei suoi confronti e per godimento personale, quindi lo distruggerebbe abbandonandolo di continuo con il semplice scopo di guardarlo soffrire e godersi il suo potere sul borderline.

Attenzione che in queste relazioni non c’è amore. Uno dei fattori fondamentali affinché il borderline torni col narcisista è la sua dipendenza dal sesso. Ed il narcisista uguale, sono entrambi ipersessualizzati e si ricordano come insieme avevano una sessualità magica che si esaltava ancora di più insieme.
Quella stessa sessualità che un non-borderline ed un non-narcisista ha potuto riconoscere quando ha avuto una relazione con l’uno o l’altro tipo patologico.

Se malauguratamente si erano sposati o avevano avuto un figlio iniziano i guai, il borderline se è donna vuole togliere il figlio al narcisista perché ne ha bisogno dato che lo considera oggetto edipico, prolungamento di se stessa, e perché considera l’ex inadeguato come padre avendolo svalutato. E iniziano gli atti di sadismo del borderline che nega il figlio al padre, e avendogli proiettato il genitore maltrattante, si deve vendicare in qualche modo, e quindi usa il figlio per vendicarsi del partner. Si inizia ad avere a che fare con avvocati, assistenti sociali e tribunali.

Conclusioni

Se ci sono i presupposti e il contatto forzato e prolungato per motivi parentali, economici o perché c’è un figlio, il borderline può portare il narcisista alla depressione o ad altri problemi e reazioni più gravi, e quella è l’occasione per prendere la propria vita in mano e chiedere aiuto, ricercando nella psicoterapia un valido sostegno ed avere anche una discreta possibilità di guarire.

Ma di solito, fortunatamente, per la maggior parte delle coppie formate da un borderline e un narcisista c’è una separazione e un allontanamento in tempi brevi e dopo che entrambi si saranno leccati le ferite, nuovamente torneranno a fare ciò che hanno sempre fatto ma con altri partner e adesso più accorti e intelligenti cercheranno di evitare di ripetere l’esperienza borderline contro narciso.