Crea sito

Lavori Enel bloccano l’impianto fognario, liquami in mare: nuova denuncia del Sindaco di Capo d’Orlando

Il Sindaco di Capo d’Orlando ha dato mandato di procedere per le vie legali contro Enel, per i gravi danni d’immagine provocati dagli sversamenti 

Dopo l’episodio di ieri all’altezza della via Gambitta Conforto, oggi  a Capo d’Orlando si è registrato un altro sversamento di liquami in mare, precisamente nella zona compresa tra gli incroci del Lungomare Doria con Via Colombo e Via del Fanciullo. Anche in questo caso, il problema è legato al distacco della corrente elettrica da parte dell’Enel che sta effettuando dei lavori in zona e che ha determinato il blocco della stazione di sollevamento n. 6.
In mancanza di segnalazione preventiva, non è stato possibile per la ditta incaricata della manutenzione dell’impianto fognario, programmare il noleggio di gruppi elettrogeni adeguati in grado di sopperire al distacco dell’energia elettrica.
Il Sindaco Franco Ingrillì ha dato mandato agli uffici di procedere per le vie legali contro Enel, per i gravi danni d’immagine provocati dagli sversamenti che “tra l’altro, vanificano il grande lavoro di programmazione e di manutenzione costante dell’impianto fognario. L’Enel continua ad operare in modo anarchico senza rispetto alcuno per l’Istituzione comunale, per le attività commerciali e per i cittadini. Nel 2020 non può risolvere tutto con un foglietto appiccicato al muro. Qualcuno dovrà rispondere di tutto questo”.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com