Crea sito

Luca, il papà single e gay che ha adottato una bimba down

Lui è un padre single e gay che aveva maturato l’idea quando stava ancora con il suo compagno. Dopo la separazione però non si è tirato indietro e ha continuato a lottare per ottenere quel bambino che voleva con tutte le sue forze, soprattutto se difficile da collocare perché vittima di violenze o, appunto, affetto dalla sindrome di down. La sua storia, raccontata in anteprima al Corriere della Sera, diventerà presto un libro scritto a quattro mani con Luca Mercadante, dal titolo Nata per me, in uscita per Einaudi. Il 40enne aveva fatto richiesta di adozione senza porre alcun limite, così il Tribunale ha scelto di affidargli la piccola Alba. «No, non avevo nessuna paura di adottare un bambino disabile – racconta Trapanese in un’intervista al Corriere del Mezzogiorno – Era un’idea maturata in passato, con il mio compagno Eduardo, dal quale poi però mi sono separato».