Crea sito

Mesogea avvia collana Graphic Novel Cartographic con storia rimossa mappa della memoria europea

Mesogea avvia la collana di Graphic Novel Cartographic con una storia rimossa dalla mappa della memoria europea. Una collana che esplorerà le rotte delle storie del Mediterraneo, le geografie disegnate di un’Europa e un mondo ancora da cartografare.

Dopo la caduta del muro di Berlino, Romanos, giovane glottologo di origine greca, nato e cresciuto in Bulgaria, un’estate torna a Salonicco, dove non è mai stato perché nato oltre cortina. Sente di appartenere a questa città del Nord della Grecia per memoria familiare, per affiliazione indiretta. Romanos cammina, osserva e tocca tracce e ferite della Storia collettiva e personale. Come un pellegrino in Terrasanta, cerca le tracce di chi è passato e poi è volato via, dissolto dal vento della storia.

In una lettera ininterrotta alla nonna, il suo viaggio attraversa il tempo della dominazione ottomana, quello della Grecia contemporanea, la Shoah di Salonicco che ha svuotato la più popolosa comunità ebraica prima della nascita di Israele, la lunga guerra civile che ha insanguinato il Paese dopo la Seconda Guerra Mondiale.

Scritto da Elettra Stamboulis e illustrato da Angelo Mennillo, uscito a puntate sulla rivista G.I.U.D.A., Piccola Gerusalemme è stato pubblicato anche in Grecia (Jemma Press, 2016), Turchia (Istos Publishing House, 2017) e Francia (Rackham, 2018)

«Tieni il bianco per i giorni difficili» lo diceva sempre mia nonna, in quel greco sefardita condito di spagnolo da Cervantes. […] Mia nonna è un residuato linguistico e vive a Varna come tutta la famiglia. Io sono un coriandolo caduto dalla sua lingua, ora vago in questa città.»