Crea sito

Messina, fucile a canne mozze in casa, arrestato un 20enne a Bisconte

Ieri pomeriggio, a Messina, in località Bisconte, i Carabinieri della Stazione di Camaro Superiore e del Nucleo Operativo della Compagnia di Messina Centro, hanno arrestato il 20enne C.P. ritenuto responsabile del reato di detenzione di armi clandestine ed alterazione di armi.
I Carabinieri, nell’ambito delle attività di iniziativa finalizzate al contrasto della detenzione illegale di armi, hanno eseguito una perquisizione domiciliare nell’abitazione di un 20enne del Villaggio Bisconte che ha permesso di rinvenire un fucile a canne mozze cal. 20, con matricola abrasa e canna modificata. Sempre nel corso della perquisizione sono state ritrovate sei cartucce dello stesso calibro dell’arma.
Il 20enne C.P. è stato arrestato, in quanto responsabile dei reati di detenzione di armi clandestine ed alterazione di armi. Il fucile e le munizioni, tutte illegalmente detenute, sono state sequestrate e saranno sottoposte ad accertamenti tecnici e balistici presso il Reparto Carabinieri Investigazioni Scientifiche di Messina al fine di verificare se siano state utilizzate per commettere altri reati, nonché ad accertamenti volti al rispristino dei contrassegni matricolari per risalire alla provenienza.
Espletate le formalità di rito l’arrestato è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Messina Gazzi, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria alla quale nei prossimi giorni dovrà rispondere dei reati a lui contestati.