Crea sito

Messina, L’assessore alla Cultura Trimarchi apre la mostra d’iconografia cristiana “Percorsi Mariani” .

Il suggestivo mondo dell’arte sacra di ispirazione russa è il fil rouge della mostra d’iconografia cristiana “Percorsi Mariani” inaugurata il 24 luglio a Palazzo Zanca, dall’assessore alla Cultura Roberto Vincenzo Trimarchi e promossa dall’associazione guide volontarie sulle orme di Maria in collaborazione con il Comune di Messina. ‘’Iniziativa culturale che arricchisce sui punti di contatto fra arte sacra cattolica e ortodossa’’ così Trimarchi al vernissage del progetto espositivo curato dall’iconografo Felice Basile, pensato per incrementare la conoscenza del pubblico sul percorso iconografico mariano della tradizione figurativa russa ampiamente diffuso attraverso dipinti e stampe a colori in molte chiese e case dell’Occidente.
Fino al 7 agosto, dal lunedì al venerdì dalle ore 8:30 alle 17:00 nell’atrio della sede Municipale, saranno in esposizione 18 opere, tra cui tre icone che maggiormente interpretano la fusione profonda del legame tra Oriente e Occidente: la Trinità di Rublev, la Madre di Dio di Kazan e la Madre di Dio di Vladimir, icona fra le più venerate in Russia e più conosciute in Occidente considerata da molti esperti la più bella pittura della Madre di Dio.
A margine dell’evento espositivo inaugurale , si è tenuta una conferenza di approfondimento della storia iconografica cristiana e sul culto delle icone mariane in Russia. All’incontro moderato da Helga Corrao e introdotto da Antonino Bebba dell’associazione guide volontarie sulle orme di Maria, sono intervenuti, Felice Basile curatore della mostra, Padre Alessio Ieromonaco parroco della parrocchia Ortodossa San Nicolò dei Greci, Marco Donato di InformaGiovani Messina e Alexandra Voitenko presidente associazione Messina – Russia.