Crea sito

Messina, l’assessore Dafne Musolino in visita al Palazzo Bios in via Oddo delle Colonne. [FOTO]

Si è svolta ieri 26 novembre la seconda visita, delle due che erano state programmate, presso il Palazzo Bios realizzato in via Oddo delle Colonne.
La visita, che si è tenuta alla presenza dell’Arch. Vita che ha curato la progettazione e la realizzazione del palazzo, della Polizia Municipale Sezione Edilizia e Ambientale Ispettore Giacomo Visalli, dell’Assessore all’Ambiente Dafne Musolino, ha consentito ai docenti ed agli allievi dell’I.S. Verona Trento di prendere visione delle moderne tecniche costruttive realizzate sfruttando al meglio le energie rinnovabili e la domotica, per un consumo intelligente e calibrato all’effettivo bisogno di tutte le fonti di energia e le risorse (acqua, luce, riscaldamento).
Il palazzo è anche dotato di un locale separato per il conferimento dei rifiuti differenziati, anticipando la nuova disposizione adottata dall’amministrazione comunale che ha stabilito che per le nuove costruzioni dovrà essere previsto sempre un locale condominiale per la collocazione dei carrellati e dei mastelli della Raccolta Differenziata.
L’Assessore Musolino, nell’esprimere apprezzamento per l’iniziativa fortemente voluta dal Commissario Giovanni Giardina Responsabile della Sezione Edilizia e Ambientale della Polizia Municipale e per la disponibilità del Dirigente scolastico dell’IS Verona Trento che ha aderito subito alla proposta di visita, ha fatto presente agli studenti che il Palazzo Bios, realizzato sfruttando il principio delle energie rinnovabili e della domotica, sarà pienamente operativo e sfruttabile quando tutta la città sarà dotata di un sistema di smartizzazione che prevederà l’utilizzo di ogni palo della pubblica illuminazione come una centralina ricevente e trasmittente dei dati e dei consumi, in una gestione integrata e globale delle risorse energetiche e dello sviluppo sostenibile, rammentando che sono le piccole azioni quotidiane quelle che, congiungendosi le une alle altre in una grande catena, riescono a incidere sulla gestione ambientale in modo significativo invertendo la rotta dello spreco delle risorse.