Crea sito

Messina, quadro donato al sindaco, Gruppo PD: “Evidente trasposizione del mosaico di Mussolini alla stazione marittima”

consiglieri pd

Siamo certi, anzi di più, che il Sindaco De Luca per ingenuità non abbia colto il “valore”, anzi il disvalore, di questo dono, che certamente offende la figura stessa del Primo cittadino e soprattutto i valori democratici della comunità messinese

“Dal profilo Fb della pagina del Sindaco De Luca apprendiamo che al nostro Primo cittadino è stato fatto dono di un quadro che rappresenta una possibile attuale trasposizione del mosaico esistente nella nostra Stazione Marittima, e che rappresenta Benito Mussolini esultante sopra la folla, nel mosaico fascista ubicato presso il Salone dei Mosaici.” a parlare in una nota i consiglieri comunali del PD Felice Calabro’, Gaetano Gennaro, Alessandro Russo e Antonella Russo che proseguono;

“In tale quadro De Luca è raffigurato nella identica posa del Duce, accompagnato da una nutrita schiera di cittadini messinesi che, nelle vesti di soccorritori, medici, infermieri e vigili del fuoco, lo attorniano in vesti d’ordinanza mussoliniane.
Il gentile dono di tale “Anonimo Civico”, di cui quindi non conosciamo le generalità ma che con le sue parole ha molto commosso il Sindaco, che lo ha ringraziato di vero cuore, è accompagnato da una missiva intitolata: “Pensiero Civico di Volontario Ignoto”, che così conclude: “Allegato a quadro centrale del mosaico presso Stazione Marittima, così come potrebbe essere adeguato ai giorni nostri…”. In altri termini il nostro gentile Volontario Ignoto si augura che il nostro Primo cittadino sia un novello Mussolini, con tutto quello che questa equiparazione comporta nella opinione pubblica…
Siamo certi, anzi di più, che il Sindaco De Luca per ingenuità non abbia colto il “valore”, anzi il disvalore, di questo dono, che certamente offende la figura stessa del Primo cittadino e soprattutto i valori democratici della comunità messinese, insignita, il 31 gennaio del 1978, della medaglia d’Oro al valor militare perché sopportò stoicamente la tragedia subita durante la Seconda Guerra Mondiale.
Però delle due l’una: o De Luca non ha mai visto il mosaico fascista al Salone dei Mosaici della Stazione Marittima, (e sarebbe un fatto rilevante di per sé, trattandosi di un luogo importante della città che da due anni amministra), oppure, fatto molto grave, ha visitato i mosaici della Stazione, quindi ha conosciuto quella tela e i suoi toni esaltanti le politiche del regime fascista, e si è compiaciuto di un tale accostamento, legittimandolo con superficialità e con toni scherzosi, come appare nel suo post di Fb, addirittura esibendo con orgoglio un siffatto “dono”… concludono i consiglieri comunali del Partito Democratico.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com