Crea sito

Parcheggi a pagamento al Papardo, Calapai (Uil-Fpl): “L’azienda ha deciso di attivarli senza informare i sindacati”

L’attivazione dei parcheggi a pagamento all’interno dell’ospedale Papardo ha acceso lo scontro fra sindacati e management dell’azienda sanitaria. Non vi è stata alcuna preventiva comunicazione alle organizzazioni sindacali e per questo motivo è Fp Cgil, Uil-Fpl e Fvm (Federazione medici veterinari di Messina), hanno deciso di autoconvocarsi per mercoledì 17 luglio, alle ore 11, per discutere la problematica dei posteggi a pagamento. Ciò determinerebbe un esborso mensile per i lavoratori, costretti a pagare la sosta perché il servizio è stato esternalizzato.

“ Le organizzazioni sindacali – afferma Pippo Calapai, segretario generale della Uil-Fpl – non sono state informate dall’amministrazione di voler attivare i posteggi a pagamento. Per questo motivo abbiamo deciso di autoconvocarci per affrontare tale problematica, dal momento che tale decisione creerà sicuramente notevoli disagi ai dipendenti e di conseguenza all’attività assistenziale. Infatti, il numero dei posteggi riservato ai dipendenti risulta inferiore rispetto al reale fabbisogno. Tale numero scaturisce da una mancata istruttoria da parte dell’Azienda nella procedura di affidamento di gara, che le organizzazioni sindacali hanno già denunziato alla competente autorità giudiziaria. Ciò determinerà una disparità di trattamento fra gli stessi dipendenti, alcuni dei quali ‘fortunati’ avranno i posti, gli altri dovranno pagare la sosta”.