Crea sito

Periferie digitali: Giornata conclusiva sul tema “Sguardi sulle periferie: Trasformazioni e prospettive”

Si avviano alla conclusione le attività del progetto “Periferie digitali” promosso dalla Fondazione Ente dello Spettacolo con il contributo di Siae nell’ambito del programma “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura” finalizzato a sostenere la creatività giovanile.

Mercoledì 20 marzo al Teatro dei 3 Mestieri di Messina, dalle 9 alle 12.30, si svolgerà una giornata di studi sul tema “Sguardi sulle periferie: Trasformazioni e prospettive”, con il patrocinio dell’Università degli Studi di Messina e dell’Ordine degli Architetti di Messina. Previsti gli interventi di Pier Paolo Zampieri, Ricercatore in Sociologia dell’ambiente e del territorio, dell’architetto Gaetano Scarcella, di Angela D’Arrigo, Responsabile dell’ufficio bandi della Fondazione Ente dello Spettacolo, Angelo Di Mattia, Direttore Amministrativo del Teatro dei 3 Mestieri e Francesco Torre, Produttore cinematografico e Direttore Artistico Festival “Il Cineclub dei Piccoli”. Modererà Marco Olivieri, giornalista e critico cinematografico.
Si tratterà di una giornata di studi multidisciplinare rivolta a studenti, professionisti e addetti ai lavori per riflettere sull’evoluzione dei contesti urbani e sociali periferici, e in particolar modo della zona sud di Messina, contesto dell’intera rassegna “Periferie Digitali”.

“Come Fondazione Ente dello Spettacolo teniamo molto al ruolo sociale del cinema, un linguaggio capace di arrivare a tutti e raccontare storie condivise – dichiara don Davide Milani, Presidente FEdS– per questo investiamo risorse in un programma di avvicinamento ai giovani che rappresentano il pubblico delle sale nei prossimi anni, ai quali dare gli strumenti per leggere un film, comprendere la costruzione sintattica della storia, i codici e le forme”. Milani ricorda poi come l’azione sui territori è strategica per un ente come la FEdS che cura progetti molto ampi, come la pubblicazione della Rivista del Cinematografo, il più antico mensile di cinema in Italia, e che vuole impegnarsi sempre più per la promozione della cultura cinematografica.

Il progetto “Periferie Digitali”, che ha già proposto attività a Milano, Roma, Napoli, è approdato sullo Stretto grazie al supporto di alcuni partner locali: l’associazione Arknoah, “Il Cineclub dei Piccoli”, primo festival cinematografico siciliano interamente dedicato ai bambini, le associazioni “Teatro dei 3 Mestieri” e “SudTitles”, il Cineforum Don Orione. Le iniziative hanno coinvolto numerosi utenti, quasi tutti della zona sud di Messina, che hanno partecipato ad un workshop di regia cinematografica e alle proiezioni della rassegna, queste ultime dedicate principalmente ad un pubblico di bambini. Ottima la risposta del quartiere che ha affollato il Teatro dei 3 Mestieri nello scorso weekend per le proiezioni di “Zanna Bianca” e “La Canzone del Mare”.

Periferie Digitaliè realizzato grazie al sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturalie da SIAE nell’ambito dell’iniziativa “S’ILLUMINA– Copia privata per i giovani, per la cultura” (Ed. 2017), Bando 1 – Periferie Urbane.