Crea sito

Protesta oggi cittadini davanti comune Milazzo, chiediamo ispezione Ministero ambiente

“Ieri una colonna di fumo denso e nero, che non è difficile presumere altamente tossica, si è alzata della Raffineria oscurando il cielo della valle del Mela e rendendo l’aria irrespirabile. Già nel mese di Agosto si era verificato un episodio simile, ma di entità molto inferiore, per un blocco di un impianto a causa di un fulmine. Stavolta però di fulmini non se ne sono visti. Riteniamo imprescindibile un’ispezione urgente dello stabilimento da parte del Ministero dell’Ambiente”. A dirlo le associazioni e i comitati ambientali della valle del Mela in una nota. Oggi dalle 16 protesteranno fuori dalla sede del municipio di Milazzo e aggiungono: “Tra l’altro – prosegue la nota – quello odierno è solo l’ultimo episodio di una situazione emergenziale ambientale e sanitaria ormai insostenibile. Alcuni mesi fa il DASOE ha reso noto lo stato di allarme sanitario in cui si trova la valle del Mela a causa di un significativo incremento delle malformazioni congenite, che si aggiunge alle numerose criticità sanitarie già note in precedenza. Per tali motivi chiediamo al Sindaco di Milazzo e al Sindaco di San Filippo del Mela di disporre, con estrema urgenza, una richiesta di riesame dell’Autorizzazione (A.I.A.) della Raffineria di Milazzo, al fine di inserirvi le opportune prescrizioni a tutela della salute pubblica che sono state illegittimamente “accantonate” nel mese di Marzo.