Crea sito

Sopralluogo per la rimozione dell’ordigno bellico cantiere Zaera [FOTO e DETTAGLI]

Sopralluogo oggi nel cantiere dove è stato trovato ieri l’ordigno bellico del vicesindaco Salvatore Mondello, alla presenza del Maggiore Giuseppe Ruvolo del IV Reggimento Genio Guastatori di Palermo, dipendente la Brigata Meccanizzata Aosta, del direttore dei lavori Antonio Rizzo e del geometra Marco Cassarà dell’impresa Medil. 

La bomba è una MK1GB da 250 libbre inglese risalente al 2° conflitto mondiale contente da 31 a 40 kg di esplosivo ad alto potenziale. Dopo la fase di riconoscimento e ulteriore messa in sicurezza dell’ordigno bellico gli uomini del IV RGT GENIO GUASTATORI hanno proceduto alla ricognizione di una cava dove presumibilmente domenica 30 giugno verrà fatta brillare la stessa. Sarà necessario evacuare per un raggio di 300 metri dell’ordigno e quindi attrezzare un’area dove accogliere queste persone per il tempo necessario a ultimare tutte le operazioni in sicurezza.

Prezioso è stato l’apporto durante le fasi delle operazioni ad opera degli artificieri della Polizia di stato che hanno effettuato il primo intervento mettendo in sicurezza l’ordigno, già dalla giornata di ieri.