Crea sito

Strade ad elevata velocità, Laimo: “Autovelox per disincentivare automobilisti e motociclisti indisciplinati”

Il Consigliere della V Circoscrizione chiede improcrastinabili provvedimenti in merito alla elevata velocità che si verifica in queste strade, soprattutto nelle ore serali e notturne e nei giorni festivi e domenicali ad orari a basso flusso veicolare, quindi meno frequentati.
La tematica, fa sapere l’esponente di Sicilia Futura, é stata ampiamente trattata nella seduta del 14 gennaio 2019 della 4a Commissione consiliare, presieduta proprio dal Consigliere Laimo, n.q. di Coordinatore, poi nella successiva seduta di Consiglio del 14 febbraio 2019 mediante delibera numero 5, e ancora nella seduta del 30 luglio 2019 durante i lavori sempre della 4a Commissione Ambiente e Territorio.
Già precedentemente, si era proposta l’installazione di castellane o attraversamenti pedonali rialzati, proprio allo scopo di disincentivare l’alta velocità, ma il Dipartimento Viabilità che in un primo momento aveva dato il via libera e nulla ostare alla realizzazione dell’opera, successivamente ha fatto sapere mediate nota, di non avere i fondi necessari per le relative realizzazioni, dunque vane ed irrealizzabili le plurime richieste provenienti da tutte e sei le circoscrizioni.
Il consigliere Laimo propone, mediante la collaborazione delle forze dell’ordine, dunque l’installazione di autovelox fissi o mobili in determinati tratti del Viale Regina Elena, Via Leonardo Sciascia (pressi Chiesa San Francesco d’Assisi) e Via Nuova Panoramica, fra i complessi residenziali Eden Park e Linea Verde, ove difatti diversi automobilisti scambiano queste strade per un circuito di Formula 1.
Al termine dei lavori di commissione del 30 luglio, prosegue Laimo, è stata immediatamente inviata nota agli Assessori Mondello, Musolino e Minutoli, ai dipartimenti di competenza interessati ed al Comando dei vigili urbani di Messina al fine di prevenire incidenti e “sangue” nelle nostre strade cittadine.