Crea sito

Tribunale di Patti condanna tre poliziotti, picchiarono giovane

Il tribunale di Patti ha condannato tre poliziotti Tindaro Bonsignore, Aurelio Schepis, e Massimo Mollica, accusati a vario titolo di lesioni gravi, falsa testimonianza e omessa denuncia alle autorità competenti. Condannato a 5 anni per Tindaro Bonsignore, a 4 anni e 6 mesi per Aurelio Schepisi e 4 anni per Massimo Mollica. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti avrebbero picchiato Alessandro Salmeri, che all’epoca dei fatti aveva 19 anni, a Patti Marina la notte di Capodanno del 2013. Sul lungomare Salmeri stava discutendo animatamente con alcuni coetanei e i poliziotti sono intervenuti e poi lo hanno arrestato per resistenza a pubblico ufficiale. Secondo l’accusa Bonsignore e Schepisi avrebbero colpito Salmeri al momento dell’arresto, ed in camera di sicurezza; secondo la difesa invece le ferite se le sarebbe procurate lo stesso Salmeri sia all’interno dell’auto di servizio, che sui muri della cella di sicurezza. Salmeri fu processato per resistenza a pubblico ufficiale e fu assolto perché il fatto non sussiste.