ATM Messina, sostituita la cabina elettrica principale

Il sindaco Basile e il presidente Campagna: “Ottimizzazione dei servizi a 360 gradi”

L’Azienda Trasporti di Messina, grazie alla sostituzione della cabina elettrica principale che alimenta gli uffici e le officine degli autobus, potrà finalmente garantire continuità operativa ed efficienza aziendale anche in assenza di energia elettrica.
“Sembra un risultato banale, ma non lo è affatto», commentano il sindaco Federico Basile ed il presidente di Atm S.p.A Giuseppe Campagna.
«In questi anni – spiega Campagna – abbiamo registrato numerosi disservizi e un rallentamento delle attività aziendali ogni qual volta veniva a mancare l’energia elettrica. Abbiamo dunque voluto porre rimedio ad una situazione paradossale e, con un investimento di 100mila euro, sono stati sostituiti tutti gli scomparti di media tensione, in modo da ottimizzare la funzionalità della cabina elettrica. Nel corso degli interventi, eseguiti con la supervisione ed il supporto dei tecnici di Atm S.p.A, sono state sostituite anche due centraline di comando e di controllo dei gruppi elettrogeni all’interno dell’azienda ed è stato ricablato l’impianto elettrico. I lavori hanno riguardato inoltre la sostituzione della vecchia porta di accesso alla cabina principale, che non aveva i requisiti previsti dalla legge, ed è stata installata una porta perfettamente a norma.
“Un’azienda come l’Atm – concludono il sindaco Basile e il presidente Campagna – non può permettersi di sospendere, anche solo momentaneamente, la propria attività perché manca la corrente elettrica. L’efficienza di un’azienda passa anche dalla continuità operativa, e con i lavori eseguiti ieri abbiamo aggiunto un ulteriore tassello nell’ottica dell’ottimizzazione dei servizi a 360 gradi”.