14 Luglio 2024 - 13:28

Bramanti ha deciso, farà il consigliere comunale e il capogruppo

 

Dino Bramanti siederà tra i banchi del Consiglio Comunale e sarà il capogruppo della lista Bramanti sindaco . Questa mattina, l’ex candidato a sindaco ha voluto incontrare i suoi elettori nella chiesa di Santa Maria Alemanna, per ringraziare i suoi elettori e chi gli è stato vicino, nella corsa verso la poltrona di sindaco.

Le parole del suo intervento sono rivolte agli avvenimenti degli scorsi giorni:

Sono qui per dire un profondo e sincero grazie a chi mi ha sostenuto, a chi ha sostenuto la mia onestà, la mia indipendenza e la trasparenza della mia persona. Il nostro era un progetto di innovazione, ma evidentemente non sono riuscito a farlo conoscere e mi assumo la responsabilità di questa sconfitta, perché di questo si tratta. Ha vinto la politica tradizionale, quella fatta di spostamento di voti tra partiti e populismo. Oggi non voglio fare polemica, vogliamo iniziare a tracciare le linee guida del nostro operato da qui in avanti. Attorno a noi ci sono tante persone disinteressate, non abbiamo le possibilità del deputato regionale con il reddito più alto di tutta l’Ars (riferimento a De Luca). E’ giusto che a decidere del mio futuro siano i miei sostenitori”.

Bramanti continua ripercorrendo i giorni di campagna elettorale :

“Non avevo al mio fianco una compagine forte. Sono stato accusato di essere espressione di certi poteri, i fatti hanno clamorosamente smentito questa maldicenza. Ci sono stati degli accordi che hanno portato a notevoli spostamento di voti, al primo turno De Luca ha preso quasi il 10% in meno di me e al ballottaggio invece ci ha raddoppiato. Non penso che si tratti solo di voto d’opinione, i messinesi vedranno nei prossimi mesi tutti gli inciuci e gli accordi che sono stati fatti”.

Alla fine del suo intervento ha chiesto ai suoi sostenitori con i quali si è confrontato a viso aperto, “Chiedo a voi cosa volete fare, un’opposizione senza astio né preconcetti, volete alleanze o no?” ascoltando pareri e valutazioni, ed infine dall’assemblea riunita è arrivata chiara la richiesta, affinché Bramanti porti le tematiche affrontate in campagna elettorale, facendo un opposizione seria e concreta tra i banchi del Consiglio Comunale.