19 Giugno 2024 - 06:58

“Calcetto&Rispetto”, domenica 16 giugno l’evento finale del progetto

Si terrà domenica 16 giugno l’evento finale dell’iniziativa dell’associazione messinese “The Cave” dal titolo “Calcetto & Rispetto”: un’amichevole che vedrà coinvolti i partecipanti al progetto, la squadra di calcio del Castanea e la Società Operaia del villaggio collinare della zona Nord di Messina. Il tutto all’insegna dell’inclusione e del divertimento.

Il calcio di inizio sarà alle 17 e le squadre si sfideranno in un triangolare di calcio a 11, ospiti del campo di Massa San Giovanni del Circolo La Contea. Le partite saranno poi seguite da un rinfresco che accompagnerà un momento di convivialità.

Da ottobre i ragazzi partecipano ad una serie di minitornei che si sono svolti ogni giovedì presso i campetti del Rosario Central, con l’obiettivo di utilizzare il calcio come strumento per potenziare i giovani, insegnando loro i fondamenti del lavoro di squadra, della coesione sociale, del rispetto delle differenze e della crescita personale. Il progetto, approvato e finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma ESC (European Solidarity Corps), prevedeva anche un “terzo tempo”, facilitato dal giornalista Andrea Denaro, durante il quale si è discusso di vari argomenti a sfondo sociale e non.

«Siamo molto contenti e soddisfatti del percorso che i nostri ragazzi hanno svolto in questi mesi. Sono cresciuti, hanno imparato a riflettere e hanno compreso quanto può essere importante la loro opinione. Ma soprattutto, sono nate delle nuove amicizie grazie allo spirito di squadra che ha invaso i nostri pomeriggi», commentano i promotori dell’iniziativa.

«Per noi sarà un onore realizzare questo evento finale con la squadra di calcio del Castanea, una realtà fatta di giovani che è nata l’anno scorso e che ha partecipato al suo primo campionato (nella categoria …) proprio nella stagione 2023/2024 e che per la passione dimostrata rappresenta motivo di orgoglio per tutta Messina», evidenziano.

«Per noi giocare a calcio è un momento di condivisione e fratellanza, unisce e placa gli animi. La passione per il gioco e il tifo per le squadre è motivo di aggregazione dentro e fuori dal campo», commenta la squadra dell’AS Castanea.

A giocare ci saranno anche i soci della Società Operaia, realtà che rappresenta nel paese di Castanea un luogo di condivisione, socialità e inclusione: «Entusiasti di partecipare a questo evento, i valori di questo progetto sono condivisi e fanno parte dei nostri ideali», aggiunge il presidente Carlo Rizzo.

«I principi e i valori che vogliamo divulgare si esprimono attraverso il gioco del calcio inteso come metafora della vita: promuovendo i valori dell’accoglienza, del rispetto delle diversità, della corretta crescita della persona e del sano rapporto con la società. Il calcio diventa quindi un veicolo di inclusione sociale, un modo per avvicinare questi giovani alla comunità, per farli sentire parte di un gruppo, per aiutarli a superare i loro limiti e a scoprire le loro potenzialità», concludono i volontari dell’associazione “The Cave”.