25 Giugno 2024 - 01:48

Formazione Eccellenza: al via l’innovativo corso di informatici biomedicali a Messina

Nato dalla partnership tra l’ITS Academy NTV, Sicindustria e il Consorzio Mediterranean Health Innovation Hub

Ha preso il via ieri nella sede di CloudIA Research in via La Farina n 185 a Messina il nuovo percorso altamente professionalizzante e gratuito per formare tecnici informatici biomedicali’. Il percorso di formazione presentato il mese scorso nasce dalla partnership tra l’ITS Academy “Alessandro Volta”, Nuove Tecnologie della Vita di Palermo Sicindustria e il Consorzio Mediterranean Health Innovation Hub. Sono 30 i ragazzi che hanno superato le selezioni avvenute nelle precedenti settimane e che hanno visto la partecipazione di ben 60 candidati grazie all’enorme successo del Corso che prevede che prevede la possibilità concreta di essere assunti al termine di un percorso formativo unico nel suo genere e che risponde perfettamente alle esigenze delle imprese facendo incontrare domanda con l’offerta di lavoro. Per gli studenti sono previste 2.000 ore, di cui 490 di teoria, 710 di pratica e laboratorio e 800 di stage presso aziende del territorio, nazionali e internazionali per preparare i futuri “informatici biomedicali”.

Durante il giorno di apertura del corso si è svolto un momento celebrativo al quale ha preso parte il Presidente di Sicindustria Delegazione di Messina, dott. Pietro Franza, che ha dichiarato: “Ricordo che c’è una necessità prioritaria di formazione in determinati settori importantissimi per il Paese sui quali lavorano gli ITS, che sono estremamente specializzati in alta formazione post diploma, in questo caso si parla di Biologi Informatici. Stiamo andando a formare dei giovani che servono al mondo del lavoro. Quindi qui abbiamo fatto un approccio al contrario, quello delle aziende che hanno bisogno di internalizzare tutta una serie di figure specializzate e li stiamo ricercando sul territorio. Una collaborazione tra aziende, alta formazione e multinazionali che hanno bisogno di queste figure”.

Durante l’avvio de corso era presente Alessandra Schifilliti del Consorzio Mediterranean Health Innovation Hub in rappresentanza del Presidente Marco Ferlazzo e dell’Amministratore delegato Flavio Corpina.

Il presidente Ferlazzo raggiunto al telefono, ha sottolineato : Il successo ottenuto con l’adesione di 60 giovani candidati, è la dimostrazione del fatto che i giovani vogliono investire e costruirsi un futuro in Sicilia e non necessariamente andare via. Questo si sposa perfettamente con la policy del Consorzio Mediterranean Health Innovation Hub, ovvero trattenere i giovani talenti nel nostro territorio, favorendo la loro realizzazione personale e professionale.

Questo percorso formativo è stato progettato con un approccio innovativo e interdisciplinare, per offrire non solo una solida base teorica, ma anche esperienze pratiche che consentiranno agli allievi di applicare ciò che apprenderanno in questo anno di formazione, in contesti reali; questo grazie soprattutto alle aziende consorziate, che hanno sostenuto fin da subito questo meraviglioso progetto e che si sono rese disponibili sia per ospitare in stage i ragazzi sia per intervenire in aula mettendo a disposizione professionisti del settore. Non posso infine non ringraziare il Presidente di Sicindustria, Pietro Franza, per aver fatto da trade union tra il Consorzio e l’ITS Alessandro Volta di Paermo”

Agli studenti è stato presentato il programma dei moduli che saranno trattati durante il corso: materie trasversali quali Project Management, fondamenti di networking, gestione della qualità, pari opportunità, biologia e materie tecniche come, realtà aumentata, intelligenza artificiale, design thinking, programmazione, cybersecurity.

La presidente dell’ITS Volta Maria Pensabene raggiunta al telefono ha affermato: “Messina rappresenta la prova concreta che il paradigma virtuoso è realizzabile nei nostri territori e funziona: le aziende rappresentano il loro fabbisogno in termini di competenze, il territorio esprime i migliori talenti. L’ITS Academy li forma e li specializza e il mercato li accoglie assumendoli”. L’ITS Academy “Alessandro Volta” Nuove Tecnologie della Vita di Palermo, l’unico Istituto in Sicilia che opera nell’area delle Nuove Tecnologie della Vita (Life Science), declinate, al momento, su due ambiti, quello del Biomedicale e quello delle Biotecnologie industriali e ambientali, con ben tre percorsi in Sicilia occidentale ed orientale di specializzazione: Tecnico specialista Biomedicale, Informatico Biomedicale e Biotecnologo della Qualità”.

Nello specifico, i nuovi “informatici in camice bianco” si occuperanno dello sviluppo e della gestione di soluzioni di informatica biomed e biotech, intervenendo nell’analisi di fattibilità, nello sviluppo, nel collaudo e nella manutenzione di soluzioni software in ambito medico e biotecnologico; garantendo la corretta gestione di sistemi informativi, l’integrazione di sistemi informatici ospedalieri come ad esempio, la gestione delle cartelle cliniche ecc.), e l’amministrazione di complesse infrastrutture di rete in aziende pubbliche e private, nazionali e internazionali del settore Nuove Tecnologie della Vita.

Infine anche Pietro Cum, CEO di Elis, ha rimarcato: “Con l’avvio del primo corso dell’ITS Informatico Biomedicale, dimostra che sui giovani c’è spesso una narrazione fuorviante, quella dei NEET che preferiscono il divano di casa piuttosto che rimboccarsi le maniche. Invece la realtà è diversa, perché quando qualcuno offre loro prospettive di lavoro buono, attraverso una formazione di eccellenza, accorrono numerosi e con un gran desiderio di mettersi in gioco, come hanno dimostrato in questi giorni a Messina”. Grande merito per l’avvio del Corso è di Sicindustria che ha messo in rete l’ITS Academy NTV e il Consorzio Mediterranean Health Innovation Hub, trovando magiche sinergie che sono fondamentali per creare un ecosistema in cui l’istruzione e il mercato del lavoro si supportano e si rafforzano a vicenda. Queste collaborazioni possono portare a numerosi benefici per entrambe le parti coinvolte, nonché per la società nel suo complesso.

Il percorso per diventare informatici biomedicali nasce dalla collaborazione con importanti realtà del settore, parte del network di M.H.I.H., che hanno dato la propria disponibilità ad accogliere in stage i ragazzi o per offrire docenze tra cui: PwC, Foresight Consulting s.r.l., C.O.T. Cure Ortopediche Traumatologiche s.p.a., Laboratorio Farmaceutico Erfo s.p.a., Istituto per la Ricerca e l’Innovazione Biomedica CNR, HSPI s.p.a., ELIS Innovation Hub s.r.l., Khymeia s.r.l., Poseidon S.B. s.r.l., SSR Società Servizi Riabilitativi s.p.a., Teleconsys s.p.a., Progea s.r.l. I corsi sono cofinanziati dal Ministero dell’Istruzione, dal FSE e dalla Regione siciliana. Grazie al grande successo ottenuto e all’elevato numero di adesioni, a settembre sarà avviata la seconda edizione del corso, dando la possibilità a coloro che in questa fase hanno ottenuto un punteggio minimo di 60 ma non sono rientrati tra i primi 30 candidati, di accedere di diritto senza la necessità di ripetere la fase di selezione.