15 Giugno 2024 - 18:57

Giovane pusher arrestato a Messina: nascondeva droga a casa dei nonni

I Carabinieri della Compagnia di Messina Centro hanno arrestato in flagranza di reato un giovane pusher messinese, sequestrando oltre 40 grammi di hashish. L’accusa è di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

L’operazione è stata condotta da una pattuglia della Stazione di Messina Giostra, impegnata in un servizio di controllo del territorio, volto anche alla prevenzione e al contrasto dei reati legati agli stupefacenti. Durante un pattugliamento su viale Giostra, i militari hanno notato il giovane in atteggiamento sospetto mentre parlava con un’altra persona in un’area appartata, nei pressi di una zona nota per lo spaccio.

Alla vista dei Carabinieri, il ragazzo ha cercato di nascondersi tra le auto in sosta, ma è stato subito bloccato e sottoposto a perquisizione. Nella tasca dei pantaloncini del giovane è stata trovata una dose di hashish. I militari hanno quindi deciso di perquisire ulteriori luoghi di pertinenza del ragazzo.

Nella casa dei nonni del giovane, in una stanza a lui accessibile, i Carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato oltre 40 grammi di hashish, un bilancino di precisione con tracce di sostanza stupefacente e materiale per il confezionamento della droga.

Il giovane è stato portato in caserma e, successivamente, posto agli arresti domiciliari su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa di giudizio. La droga sequestrata è stata inviata al R.I.S. Carabinieri di Messina per le analisi di laboratorio.