25 Giugno 2024 - 00:15

Gold Street Art, 17 maggio Santa Lucia del Mela: Il Borgo Sacro si veste d’oro

Venerdì 17 maggio 2024 prende il via lungo le strade del borgo si Santa Lucia del Mela, alla presenza del Sindaco Matteo Sciotto, la “Gold Street Art”, una tre giorni di arte urbana prevista dal progetto “Arte, Ingegneria, Ambiente, trinomio perfetto per il rilancio culturale, sociale ed economico dei Borghi” proposto dalla Ing. Linda Schipani e attuato in sinergia con l’Amministrazione Comunale nell’ambito degli interventi di RIGENERAZIONE CULTURALE E SOCIALE DEL BORGO SACRO DI SANTA LUCIA DEL MELA (PNRR M1C3 – 2.1 Min. Cultura- finanziato da Next Generation EU) coordinati dalla Dott. Carlotta Previti.

L’evento vuole portare ulteriore bellezza in un Borgo siciliano unico per storia, posizione e tradizioni, così attraverso il linguaggio universale dell’arte, il Borgo Sacro si veste d’oro, colore simbolo di purezza, di ricchezza, di luce e di rinascita.

Sei sono gli artisti selezionati dalla Giuria composta dalla critico e storico d’arte, professoressa Teresa Pugliatti, dal mecenate siciliano e artista Antonio Presti, dal segretario particolare di S.E. il Vescovo, Sacerdote Bartolo Saltalamacchia, dal responsabile del settore tecnico del comune di Santa Lucia del Mela, ingegnere Letterio Lipari e dall’ingegnere Linda Schipani, rappresentante del partner privato ideatore dell’intervento.

Ma conosciamo meglio i 6 artisti che realizzeranno in estemporanea le opere murali lungo le strade del Borgo alla presenza delle Istituzioni, della cittadinanza e dei graditi ospiti:

Santo Arizzi, Classe 1981, Barcellona Pozzo di Gotto, lui gioca in casa! Appassionato d’arte sin da bambino, dopo il diploma in arte grafica e fotografia a Milazzo, segue la scuola di restauro di Gianluigi Colalucci in Roma e diventa Tecnico del restauro. Tra i tanti restauri in giro per l’Italia, anche il prezioso altare della Madonna della Neve di Santa Lucia del Mela. Diverse partecipazioni a mostre d’arte contemporanea e premi nazionali e internazionali.

Paolo Bossa, nasce nel 1961 a Messina, qui lavora nella storica officina metalmeccanica di famiglia dove acquisisce tutte le tecniche di lavorazione dei metalli. Dalla sperimentazione dei materiali prendono forma monili per donna, oggetti di design presenti in collezioni private e opere di arte urbana, come la Sirenide lungo la Rampa della colomba a Messina, il Colapesce in lamiera corten sul lungomare di Venetico Marina.

Riccardo Buonafede, Comacchio (FE) 1984, diplomato in decorazione plastica all’Istituto d’Arte Dosso Dossi di Ferrara, si specializza in arte urbana, nel 2018 fonda il festival internazionale MANUFACTORY PROJECT. La continua sperimentazione tra Street Art, Pittura, Scultura, Ceramica, Arte digitale e Stampa 3D lo porta ad esporre in Italia e all’estero con numerosi premi e riconoscimenti. Per la sua opera tuttavia dovremo attendere la guarigione da un recente infortunio.

Daniele D’Agostino, Messina 1996, vive dal 2015 a Venezia dove ha conseguito la laurea in Grafi­ca presso l’Accademia di Belle Arti. La sua pittura nasce dall’osservazione di forme e colori di oggetti, ricordi e idee che esprime con riferimenti tipografi­ci e richiami ai motivi della Street Art e Graffiti Writing. Ha preso parte ad esposizioni, residenze e concorsi di street art, conquistando premi e menzioni di merito.

Martina Legovic, in arte Tebra, Como classe 1996. Si diploma in illustrazione alla Scuola del Fumetto di Milano ma passa presto dai fogli alle grandi superfici affermandosi come wall designer sia per enti pubblici che per commissioni private. Conosciuta dai più per la sua multidisciplinarietà, si occupa di arte a 360 gradi, dalla moda alla musica, dal disegno alla sartoria.

Veronica Rastelli nasce a Baden in Svizzera nel 1974, ma vive e lavora a Napoli dove si diploma in restauro all’Accademia di Belle Arti. La sua ricerca continua di nessi tra uomo, tradizioni e luoghi prende forma su grandi tele che evolvono, attraverso le tecniche di tessitura a telaio, ricamo e tintura naturale, in installazioni tessili, con materiali antichi e moderni, esposte in mostre nazionali e internazionali.

Appuntamento quindi dal 17 al 19 maggio lungo le strade del Borgo di Santa Lucia del Mela per conoscere gli artisti, vedere come lavorano e scoprire dove e come vestiranno d’oro il Borgo Sacro.

L’evento “Gold Street Art” si concluderà alla presenza degli Artisti, del Sindaco, dei Rappresentanti della Giuria e dell’Organizzazione alle ore 20 nel Chiostro del Sacro Cuore in concomitanza della chiusura della Mostra “Gold Academy a Scuola” evento espositivo delle opere realizzate dai giovani artisti in erba dell’Istituto comprensivo di Santa Lucia del Mela.