23 Maggio 2024 - 08:34

Il Cinema al Cpia di Messina, studenti protagonisti di “RicorDanze”

Il progetto si concluderà a maggio e vedrà gli studenti diventare attori-registi di un docufilm. Il 27 marzo al Multisala Apollo la proiezione del film “Il viaggio leggendario”.

Il Cinema come potente strumento didattico: è questo il fulcro del progetto “RicorDanze”, finanziato dal Ministero dell’Istruzione e del Merito e dal Ministero della Cultura, che sta accompagnando l’anno scolastico degli studenti del CPIA di Messina, il Centro Provinciale per l’Istruzione degli Adulti, che tra Città e aera metropolitana conta ben 15 punti di erogazione.
Attraverso un impianto prevalentemente laboratoriale, orientato al protagonismo degli studenti, esperti del settore e docenti facilitatori, dopo una fase propedeutica di lezioni teoriche e cineforum, accompagnano gli studenti nell’obiettivo di fare delle personali “RicorDanze” ovvero narrazioni cinematografiche, fino alla realizzazione di un docufilm.
Prossimo appuntamento del Cineforum con la proiezione del film “Il viaggio leggendario” è il 27 marzo alle 16 al Multisala Apollo di Messina. La proiezione è destinata agli studenti dei 4 punti di erogazione del Cpia di Messina (Istituto Verona Trento, istituti Battisti-Foscolo, Albino Luciani e Catalfamo) e dei due punti di erogazione della zona jonica (Cpia di Santa Teresa di Riva e Trappitello).
Entusiasta, già alla luce delle diverse attività svolte, il Dirigente scolastico Giovanni Galvagno: “Grazie a questo progetto arricchiamo la proposta didattica per i nostri studenti, alcuni dei quali sono minori stranieri che arrivano con il loro carico emotivo da rielaborare, e poi ci sono gli adulti che hanno voglia di mettersi in gioco, di imparare”.
“Il progetto si sviluppa in una fase laboratoriale, in cui le “RicorDanze” emerse si traducano in elaborati di varia natura – spiega Giuseppe Ministeri, supervisore e organizzatore generale del progetto presentato da Daf Project – dopo aver selezionato e rielaborato, anche in chiave simbolica, i contributi degli studenti, si procederà alla fase saliente delle riprese e del montaggio, per giungere quindi alla postproduzione ed alla presentazione del docufilm alla comunità scolastica ed extrascolastica.”
“Dal valore prezioso e simbolico che assume la memoria per il progresso di ogni persona nasce l’idea del docufilm – spiega il responsabile scientifico del progetto Salvo Presti – con l’obiettivo di tradurre in immagini, poesia e musica alcune memorie – le RicorDanze del titolo – degli studenti”.
Diverse le attività previste, dalla alfabetizzazione al linguaggio audiovisivo alla visione di film attraverso un cineforum, dai laboratori di scrittura di sceneggiature all’analisi critica del film, fino alla proiezione in sala cinematografica.
La docente referente del progetto è Donatella Amata, mentre dello staff di docenti tutor fanno parte Antonella Astone, Cristina Cucinotta, Lucia Liggieri, Claudia Lo Presti, Domenica Pilato e Antonino Riggio.
Il progetto, partito a novembre, si chiuderà con la fine dell’anno scolastico.