15 Giugno 2024 - 20:14

Il deputato Alessandro De Leo espulso dal Gruppo Parlamentare “Sud Chiama Nord”

Il deputato Alessandro De Leo è stato ufficialmente espulso dal Gruppo Parlamentare “Sud Chiama Nord”, secondo quanto comunicato dai suoi vertici.

La decisione, secondo quanto comunicato dai vertici del partito,  è stata presa dopo un’attenta valutazione del comportamento del deputato nel corso degli ultimi mesi, durante i quali si è manifestato un progressivo venir meno del rapporto fiduciario e un disinteresse evidente verso le iniziative del partito e la sua agenda politica.

Pur riconoscendo l’importanza della diversità di opinioni e prospettive all’interno del gruppo, i vertici ritengono che il comportamento di De Leo non sia in linea con i valori e gli obiettivi del movimento politico.

La decisione verrà formalizzata e comunicata alla presidenza del Parlamento Siciliano al ritorno del leader Cateno De Luca, in conformità con il regolamento dell’ARS.

In risposta al comunicato stampa di Sud chiama Nord, l’On. De Leo rilasciala seguente dichiarazione:

“Apprendo con stupore e rammarico della scelta di espellermi in data odierna dal gruppo parlamentare Sud chiama Nord presso l’Assemblea Regionale Siciliana.
Le motivazioni addotte, confuse e mai prima contestatemi, mi obbligano ad una seria e approfondita riflessione politica. Già in questi mesi ho dovuto registrare una deriva politica e programmatica poco condivisibile, pur tuttavia non ho mai fatto mancare l’impegno e la mia lealtà.
Continuerò ad onorare il mandato parlamentare a servizio della mia comunità di riferimento.
Rendo noto di avere conseguentemente comunicato la mia adesione al Gruppo misto”.