19 Giugno 2024 - 05:38

L’associazione Cross Road di Capo d’Orlando tingerà di Blues l’estate orlandina 2024

Sarà Capo d’Orlando Blues dal 22 al 28 Luglio

Un fine luglio dinamico, quello che si vedrà sul territorio paladino con in scena Capo d’Orlando Blues, il cui progetto ed organizzazione sono sempre state storicamente curate dal Cross Road Club a cui va il merito di aver sempre creduto in questa iniziativa.

Avrà luogo dal 22 al 28 luglio e comprenderà tante iniziative tra concerti, mostre fotografiche, laboratori didattici, esposizioni di strumenti musicali, presentazione libri e, in collaborazione con il Comune di Capo d’Orlando, la Notte del Blues con performance artistiche visual.

Artista diamante, Matteo Mancuso giovane chitarrista siciliano che tutto il mondo ci invidia. Lo straordinario talento di questo ragazzo ha fatto sì che Joe Bonamassa, Steve Vai e Dweezil Zappa, lo abbiano definito “uno dei migliori chitarristi della sua generazione. Virtuoso del fingerpicking dal suono unico”. Matteo, reduce dalle recenti tournée negli Stati Uniti d’America e nel Regno Unito, dove ha registrato ovunque il sold out, è attualmente impegnato in un tour di concerti che lo vedrà da qui all’estate protagonista nei più prestigiosi Festival d’Italia e d’Europa; lo vedremo sul palco del Capo d’Orlando Blues il 26 luglio, al momento unica data in Sicilia. Durante il concerto, Matteo presenterà il suo nuovo album “The Journey“, accompagnato da Riccardo Oliva al basso e Gianluca Pellerito alla batteria

Particolare cura è stata posta nella scelta dei luoghi del Festival, prediligendo per i concerti l’incantevole promontorio del Capo sul quale sorge il Santuario Maria SS. di Capo d’Orlando (22, 23 e 24 luglio) e la suggestiva cornice del Parco Museo di Villa Piccolo (25 e 26 luglio), mentre per la Notte del Blues è stata scelta l’isola pedonale del centro città (27 luglio) ed infine, per i laboratori didattici, il nuovo centro culturale Teatro allo Scalo (28 luglio).

“Il mio ringraziamento va allo staff, ai soci di Cross Road, senza una fase solida, senza a un manipolo di soci, che supportano, che credono in questa idea, questo fuoco del blues che ha covato per tanti anni sotto la cenere non si sarebbe risvegliato e trasformato di nuovo in fuoco vivo e caldo, quindi grazie ai soci del Cross Road ma anche grazie a Capo d’Orlando. ”. Queste le dichiarazione del Presidente Nino Letizia.

Il cartellone completo dei concerti e delle iniziative. La manifestazione è sostenuta da MIC e SIAE con il programma  “Per Chi Crea”.