Messina, Atto Vandalico a San Matteo: Impegno della V Municipalità a Porre Rimedio

Nel cuore di Messina, un atto vandalico ha scosso la comunità locale, con ignoti che hanno bruciato bancali di legno di fronte all’ingresso dell’Oratorio della Chiesa di San Matteo. La segnalazione proviene direttamente dal Direttore dell’oratorio salesiano, Don Gabriele Cardaciatto, il quale ha condiviso fotografie dell’indecente atto.

Il presidente della V Municipalità, Raffaele Verso, ha condannato fermamente l’atto vandalico, definendolo un comportamento assurdo e privo di civiltà. In un comunicato, Verso ha dichiarato: “Come V Municipalità, riteniamo certi comportamenti assurdi e di un’inciviltà indecorosa.” Ha aggiunto che la comunità è già al lavoro per affrontare questo incidente sgradevole.

Verso ha annunciato che la V Municipalità sta intraprendendo azioni concrete per porre rimedio a questa situazione inaccettabile. La competente Commissione consiliare, presieduta dal Consigliere Andrea Zumbo, sarà coinvolta per promuovere presso l’Amministrazione comunale l’installazione di un sistema di videosorveglianza nella zona. Questa misura mira a prevenire futuri atti vandalici e a proteggere le strutture locali.

Il presidente ha enfatizzato l’importanza della partecipazione della comunità nel segnalare disagi o problemi. Ha dichiarato che la V Municipalità è pronta ad accogliere segnalazioni da parte dei residenti in qualsiasi zona della municipalità e si è impegnata a fare tutto il possibile per risolvere la questione. Verso ha concluso sottolineando che, nel caso in cui si trattasse di uno sconsiderato gesto di mero vandalismo, la situazione non sarebbe sottovalutata, diventando l’ennesimo atto di decadenza che la città non ha più voglia di tollerare.