14 Luglio 2024 - 21:48

Messina, droga nascosta nei vasi della dispensa: Arrestato 62enne dai Carabinieri

I Carabinieri della Stazione di Messina Gazzi hanno portato a termine un importante arresto il 15 settembre 2023, quando hanno catturato un uomo di 62 anni, già noto alle Forze dell’Ordine, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’operazione è stata condotta in flagranza di reato, mettendo fine a un periodo di monitoraggio che ha rivelato prove significative contro l’individuo.

Gli investigatori avevano iniziato a seguire da alcuni giorni i movimenti del 62enne, il quale era stato avvistato più volte in luoghi notoriamente frequentati da consumatori di droghe. Questi comportamenti sospetti avevano sollevato dubbi sul coinvolgimento dell’uomo in attività illegali legate allo spaccio di sostanze stupefacenti. In risposta a questi sospetti, i Carabinieri avevano predisposto servizi di osservazione e pedinamento mirati che hanno permesso loro di raccogliere prove cruciali.

La perquisizione, effettuata nel tardo pomeriggio del 15 settembre, ha portato alla scoperta di una nascondiglio insolito all’interno della sua abitazione. In mezzo agli alimenti custoditi nella dispensa della cucina, i Carabinieri hanno trovato e sequestrato oltre 300 grammi di marijuana, contenuta in quattro vasetti in vetro, simili a quelli utilizzati per le conserve alimentari. Oltre alla droga, è stato rinvenuto un bilancino di precisione e una somma di denaro che è stata considerata come il provento delle attività illecite dell’uomo.

Ciò che rende questa operazione particolarmente significativa è la quantità di marijuana sequestrata. Le analisi tecniche di laboratorio, condotte dai Carabinieri del RIS di Messina, hanno rivelato che la droga poteva essere suddivisa in oltre 500 dosi, destinate a essere immesse sulle piazze di spaccio messinesi. 

Il 62enne è stato arrestato e, dopo aver completato le formalità di rito, è stato posto agli arresti domiciliari su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa dell’udienza di convalida. 

L’operazione dei Carabinieri rappresenta un passo importante nella lotta allo spaccio di droghe a Messina. Le autorità locali hanno confermato l’impegno continuo nel contrastare questa forma di criminalità, con l’obiettivo di fornire un’incisiva attività di prevenzione e dissuasione per scoraggiare i malintenzionati dal coinvolgersi nell’illecito commercio di sostanze stupefacenti. I servizi finalizzati al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti continueranno su tutto il territorio del capoluogo peloritano.