18 Giugno 2024 - 13:54

Messina, ferimento all’interno di un locale sul Viale Europa, arrestati 3 messinesi

I tre arrestati si sono avvalsi di un minorenne di 16 anni che ha materialmente sparato al 35enne

Nel corso della scorsa giornata di sabato, gli operatori della S.I.S.C.O. (Sezione Investigativa del Servizio Centrale Operativo) di Messina insieme alla Squadra Mobile della Questura di Messina hanno eseguito un’ordinanza di misure cautelari emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Messina. Questa ordinanza riguarda tre individui messinesi di 31, 30 e 19 anni, con precedenti penali, ritenuti responsabili di vari reati tra cui lesioni personali aggravate, detenzione e porto illegale di arma da fuoco comune e ricettazione. Tali reati sono ulteriormente aggravati dal fatto che sono stati commessi coinvolgendo un soggetto minorenne.

Nel dettaglio, nella serata del 22 luglio scorso, poco prima delle 21:30, un uomo di 35 anni di Messina è stato ferito da un colpo di pistola alla gamba mentre si trovava all’interno del suo locale sito sul Viale Europa a Messina. L’individuo ha poi cercato assistenza presso il Pronto Soccorso di un ospedale cittadino. Sul luogo dell’incidente, il personale della Squadra Mobile e del Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica della Questura di Messina ha trovato un bossolo calibro 9×21 e un proiettile, che sembra sia uscito dopo aver colpito l’uomo.

Le registrazioni delle telecamere di sorveglianza interne al locale hanno rivelato che alle 21:17 del sabato 22 luglio 2023, un individuo mascherato con un casco integrale e vestito di nero è entrato nel locale e ha sparato un colpo alla gamba destra dell’uomo. Subito dopo il colpo, il soggetto è fuggito su uno scooter rubato, guidato da un complice che l’attendeva.

L’uomo ferito ha testimoniato presso l’ospedale di non conoscere i motivi dell’attacco e di non avere sospetti su nessuno, affermando di non avere mai avuto problemi o minacce. Anche alcuni dei presenti nel locale, che erano dipendenti del ferito, non hanno fornito informazioni utili per ricostruire l’evento.

Le indagini condotte dalla S.I.S.C.O. di Messina e dalla Squadra Mobile, utilizzando analisi dettagliate delle registrazioni delle telecamere di sorveglianza nella zona, hanno raccolto prove significative di responsabilità. Sembra che il trentunenne e il trentenne abbiano pianificato e coordinato l’attacco, mentre il diciannovenne e un minorenne di 16 anni avrebbero effettuato l’aggressione, con il diciannovenne alla guida dello scooter e il minorenne come autore del colpo di pistola.

Si precisa che il minorenne coinvolto è già detenuto in un Istituto Penale per Minorenni per un altro caso e al momento non sono state prese misure cautelari nei suoi confronti per questo evento specifico.

In base a quanto sopra, i due individui di 31 e 30 anni sono stati arrestati e portati presso la Casa Circondariale di Messina “Gazzi”, in attesa delle disposizioni dell’autorità giudiziaria competente. Per quanto riguarda il giovane di 19 anni, che era già detenuto per altri reati, è stata notificata una rigorosa misura cautelare presso la stessa struttura penitenziaria.

Si precisa che il procedimento è ancora in fase di indagini preliminari e che, in ossequio al principio di non colpevolezza fino a sentenza di condanna passata in giudicato, sarà svolto ogni ulteriore accertamento che dovesse rendersi necessario, anche nell’interesse degli indagati.