14 Luglio 2024 - 12:55

Messina, Giovane Denunciato per Imbrattamento del Monumento ai Caduti

La mattina del 23 aprile scorso, la Polizia di Stato ha rilevato la presenza di scritte con vernice spray dorata sul Monumento ai Caduti in Piazza Unione Europea. Le scritte erano presenti sui lati delle scale, sul muro dietro la statua e sulla parete accanto alla scala, riportando la parola “BIGBOOS” e altre scritte in lingua araba.

La DIGOS della Questura di Messina, con l’aiuto della Polizia Municipale, ha immediatamente analizzato le immagini delle telecamere di sorveglianza vicine al monumento. Le immagini hanno permesso di ricostruire che le scritte erano state realizzate nella notte tra il 13 e il 14 aprile da un giovane con tratti somatici nord-africani, già noto alla Polizia.

Dalle immagini si è notato che l’autore delle scritte teneva una bomboletta spray. Le indagini nel centro storico hanno portato all’identificazione di un diciannovenne egiziano, le cui caratteristiche fisiche corrispondevano a quelle del soggetto ripreso dalle telecamere. Un dettaglio significativo era il marsupio nero indossato dal giovane, simile a quello dell’autore dell’imbrattamento.

Ulteriori elementi di prova sono stati raccolti monitorando l’account Instagram del giovane. Il diciannovenne, già noto per frequentare luoghi legati allo spaccio di droga, è stato deferito dalla DIGOS alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Messina per il reato di danneggiamento al patrimonio archeologico, storico o artistico nazionale, insieme ad altri correi ancora da identificare.

Questo resoconto è fornito nel rispetto del diritto di cronaca e dei diritti dell’indagato, il quale è presunto innocente fino a prova contraria in un processo che garantirà il contraddittorio tra le parti davanti a un giudice imparziale.