15 Giugno 2024 - 18:50

Messina, le fiamme gialle incontrano gli studenti di due istituti scolastici del capoluogo peloritano

Nell’ambito delle celebrazioni per il 250° Anniversario della Fondazione del Corpo della Guardia di Finanza, il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Messina ha avviato, a livello locale, una serie di iniziative volte, tra l’altro, a diffondere l’educazione alla legalità economica ed accrescere nei più giovani la cultura del rispetto delle regole.

Nei giorni scorsi, gli studenti degli Istituti Comprensivi “Enzo Drago” e “Manzoni Dina e Clarenza”, accompagnati dai loro docenti, hanno fatto visita alla Caserma “S. Cotugno”, sede del Comando Provinciale di Messina.

Durante l’incontro, le Fiamme Gialle peloritane hanno illustrato ai giovani studenti le mission istituzionali del Corpo ed il valore del rispetto delle “regole”, quale garanzia comune per una civile convivenza ed una cittadinanza consapevole, nonché sul ruolo di cittadini attivi e, in quanto tali, titolari di diritti e di doveri.

In tale ambito, agli studenti è stato illustrato l’importante ruolo della Guardia di Finanza nel contrasto all’evasione fiscale, allo sperpero di denaro pubblico, alla contraffazione e alla tutela del diritto d’autore, nonché in materia di contrasto alla criminalità organizzata e allo spaccio di droga, con la finalità di creare un momento di riflessione sul concetto di legalità, in generale, e di sicurezza economica e finanziaria, in particolare.

Gli studenti, mostrando vivo interesse ed una contagiosa curiosità, hanno inoltre visitato una parte dei nuovi locali della caserma, recentemente inaugurati, al cui interno è stato allestito, tra l’altro, un piccolo “angolo della memoria”, dedicato alla storia della Guardia di Finanza nella provincia di Messina.
La mattinata è proseguita con l’esercitazione delle unità cinofile del Corpo, sviluppata attraverso la simulazione dei tipici controlli eseguiti presso i porti, gli aeroporti e le stazioni ferroviarie, significativi del quotidiano impegno nel contrasto al traffico di sostanze stupefacenti e ricerca del denaro occultato, permettendo, al contempo, di familiarizzare con gli splendidi amici “a quattro zampe”.

L’iniziativa testimonia, ancora una volta, la vocazione sociale e la costante vicinanza del Corpo al mondo della scuola e agli studenti, con il fine di stimolare la loro sensibilità nei confronti della legalità e renderli sempre più parte attiva per un mondo migliore.