Messina, Operazione Sicurezza Cantieri Edili 2023: 24 Denunce, attività sospese e 360.000 Euro di Sanzioni

Nel corso del 2023, le forze dell’ordine del Comando Provinciale di Messina hanno intensificato gli sforzi per garantire la sicurezza nei cantieri edili e contrastare fenomeni quali il lavoro nero e lo sfruttamento dei lavoratori. In collaborazione con il Dirigente dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Messina, Architetto Enrico Zaccone, e nel quadro del Protocollo di intesa stipulato con la Prefettura di Messina e gli enti provinciali, è stata attuata una strategia operativa mirata.

I controlli sono stati eseguiti con regolarità e precisione, coinvolgendo le 9 Compagnie Carabinieri distribuite in tutta la provincia e il Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro del capoluogo. Le ispezioni si sono concentrate su 31 imprese edili attive in cantieri dislocati in varie località della provincia, con verifiche su 80 posizioni lavorative.

I risultati delle attività di controllo sono stati significativi, rilevando irregolarità in 15 aziende. Quattordici di esse sono state soggette a sospensione temporanea delle attività a causa di gravi violazioni in materia di sicurezza sul lavoro e utilizzo di manodopera non regolarmente dichiarata. Le violazioni riguardavano principalmente la mancanza di adeguate misure di sicurezza per prevenire incidenti legati al lavoro in quota, come la mancanza di protezioni per il vuoto su impalcature e ponteggi.

Le infrazioni riscontrate comprendevano anche la mancanza di dispositivi di protezione individuale, la messa in sicurezza inadeguata dei cantieri e la non conformità agli obblighi formativi dei dipendenti. In totale, sono state deferite all’Autorità Giudiziaria 24 persone, mentre sono state comminate sanzioni e ammende per oltre 360.000 euro.

È interessante notare che, analogamente all’anno precedente, la campagna di controlli del 2023 ha evidenziato un basso numero di lavoratori “in nero”, solo 3 su 80 posizioni verificate. Questo conferma l’efficacia delle azioni preventive messe in atto.

La campagna di controlli, concentrata sui cantieri pubblici ma non solo, sarà mantenuta anche nel 2024 con l’obiettivo di assicurare un’attenta vigilanza sulla sicurezza sul lavoro. I Carabinieri del Comando Provinciale di Messina e il Nucleo Ispettorato del Lavoro continuano a impegnarsi per prevenire e contrastare violazioni che danneggiano i diritti dei lavoratori e mettono a serio rischio la loro incolumità.