Messina, Petizione di Residenti e Commercianti del Viale San Martino: ecco cosa chiedono all’amministrazione comunale

Una forte protesta è emersa a Messina, dove circa 600 residenti e commercianti del tratto compreso tra Villa Dante e Viale Europa hanno sottoscritto una petizione inoltrata alle autorità competenti. Il documento, che esprime le preoccupazioni della comunità locale, è stato trasmesso al presidente della III Municipalità, Alessandro Cacciotto alle istituzioni coinvolte.

I firmatari della petizione avanzano diverse richieste:

  1. Eliminazione dell’Isola Pedonale: Si chiede la revoca del progetto di creare un’isola pedonale nella zona in questione.
  2. Pista Ciclabile Unilaterale: In caso di necessità di una pista ciclabile, si richiede che questa sia realizzata su un solo lato, a doppio senso di marcia o unico senso, considerando anche l’esistenza della ciclabile di via La Farina.
  3. Sosta Breve: Si domanda la possibilità di avere una sosta breve lungo un lato del Viale o, almeno, di mantenere e garantire la possibilità di fermata.
  4. No ai Cordoli Fissi: Viene respinta l’installazione di cordoli fissi lungo la pista ciclabile.
  5. Discussione per la Modifica dei Progetti di Viabilità: Si sollecita la convocazione di incontri nelle sedi opportune per discutere e inserire proposte di modifica dei progetti di viabilità.

Il Presidente Cacciotto insieme all’intero Consiglio della Terza Municipalità, ha già rappresentato all’Amministrazione Comunale le preoccupazioni dei residenti e dei commercianti in diverse occasioni, inclusi incontri con l’Assessore alla Viabilità e in Commissione, oltre all’invio di una precedente petizione. Nonostante ciò, le richieste di un incontro con il Sindaco sono rimaste senza risposta.

Le problematiche sollevate, riguardanti soprattutto la sicurezza e l’impatto sulla circolazione, sono considerate fondate dalla comunità. Ci sono stati episodi in cui mezzi di soccorso sono rimasti bloccati nel tratto interessato del Viale San Martino, soprattutto durante i periodi di traffico intenso.

Inoltre, la mancanza di possibilità di fermata lungo il Viale crea disagi particolari per anziani e persone diversamente abili, impossibilitati a raggiungere agevolmente le proprie abitazioni.

La petizione sottolinea anche altre problematiche legate alle attività commerciali nella zona, fornendo dettagli e suggerimenti per possibili soluzioni.

In conclusione, i firmatari invitano le autorità competenti a prendere seriamente in considerazione le richieste della petizione, adottando le misure necessarie per soddisfare le esigenze della comunità, già ampiamente motivate dai firmatari.