25 Giugno 2024 - 00:30

Messina, Premio Maria Celeste Celi, proclamati i vincitori

Sala Sinopoli del Teatro Vittorio Emanuele gremita stamattina per la cerimonia conclusiva della III edizione del Premio Maria Celeste Celi, che si è svolta con il patrocinio dell’Ars- Assemblea Regionale Siciliana. Il concorso, organizzato dal C.I.R.S. in memoria della fondatrice dell’ente Maria Celeste Curatolo Celi, ha visto la partecipazione di oltre 300 persone, tra poeti, scrittori e artisti da tutta Italia, e studenti delle scuole di Messina e provincia, che hanno proposto le loro opere sul tema “L’amore salverà il mondo”. Ospite dell’evento il prof. Amico Dolci, docente, musicista e presidente del “Centro di sviluppo creativo Danilo Dolci”. Amico è infatti figlio del grande Danilo Dolci, poeta, sociologo e attivista della nonviolenza. Dolci ha relazionato su “L’amore salverà il monto: il poema umano di Danilo Dolci”.

Commossa e soddisfatta la presidente del Cirs Maria Celeste Celi, figlia della fondatrice dell’Ente: “L’alta partecipazione al concorso da parte soprattutto dei giovani- ha commentato- ci spinge a ritenere che con la scelta di un tema legato all’amore universale abbiamo colto nel segno. In un momento storico segnato dalla guerra, dalle discriminazioni, dalla violenza, c’è sempre più bisogno di parlare d’amore in tutte le sue sfaccettature e il nostro concorso ha dato la possibilità ad adulti e ragazzi di esprimersi su questo tema attraverso varie forme d’arte e anche sfruttando i social. Ci inorgoglisce che da tutta Italia, con le opere presentate, abbiano celebrato la fondatrice del Cirs Maria Celeste Curatolo Celi, mia madre, che nel 1957 ha fondato il Cirs e ha iniziato un progetto di inserimento sociale e lavorativo per le donne vittime di violenza”.

Nel corso della manifestazione è intervenuto anche il prof. Orazio Nastasi, con una relazione dal titolo “Lucio Dalla: è l’amore che ci salverà”.

L’iniziativa è stata impreziosita dagli intermezzi musicali curati da Barbara Ceccio e Giulia Feti del Liceo Ainis e dalle letture di Gabriel Ricciardo, Claudia Todaro e Francesca Boncordo del Liceo Basile.

Tutti i vincitori della III edizione del Premio Maria Celeste Celi

 Sezione Pittura categoria Professionisti

Francesca Tebaldi con “Il filo spezzato”

Sezione Pittura categoria Scuole

Arianna La Bruna del Liceo artistico Basile con “L’amore lascia il segno”

Sezione Grafica

Jing Jing Zhou del Liceo Seguenza con “La terra tra le mani”

Sezione Social

Istituto Comprensivo Santa Teresa di Riva, plesso di Sant’Alessio Siculo con “La ricetta che salverà il mondo”

 Sezione Poesia categoria Professionisti

Maria Grazia Vaccaro con “La cantilena delle mani”

Sezione Poesia categoria Scuole

Emanuele Filocamo della scuola Ugo Foscolo di Taormina con “Love will save the world”

Sezione Poesia categoria Università

Alda Sgroi con “Confini”

Sezione Narrativa categoria Professionisti

Giuseppe Cremonesi con “Fare spazio”

Sezione Narrativa categoria Scuole

Aurora Arena del Liceo Archimede con “Amor vincit omnia”

Sezione Fotografia categoria Professionisti

Paolo Barbera con “Summer afternoon”

Sezione Fotografia categoria Scuole

Giulia Cotugno dell’Istituto Comprensivo di Villafranca Tirrena con “Nelle mani del futuro”

Sezione Fotografia categoria Università

Marina Scardino con “Ohana”

Un premio speciale, fuori concorso, è stato assegnato ai bimbi della scuola materna della sezione 8 della Cannizzaro Galatti, che hanno realizzato un cartellone, pubblicandolo sui social e menzionando il Cirs. I piccoli sul palco hanno anche recitato una filastrocca sul tema dell’amore.

La giuria del Premio Maria Celeste Celi è stata composta dai professori Annamaria Fiorenza, Pinella Bonanno, Sveva Arcovito, Orazio Nastasi, Silvana Prete, Carmelita Paradiso, Antonella Caprì, Annamaria Celi, Maria Teresa Prestigiacomo, Francesco Mento e Giuseppe Ramires. Dall’art director Maria Irrera e dalla giornalista Silvia De Domenico.