14 Luglio 2024 - 12:12

Messina, sequestrato il Parco Aldo Moro dalla Procura: Sospetto Materiali Contaminanti nel Sottosuolo

Il Parco Aldo Moro di Messina, inaugirato nele scorse settimane, è stato posto sotto sequestro dalla Procura della Repubblica. La decisione, presa nelle ultime ore, è stata eseguita dalla Polizia municipale guidata dal comandante Giovanni Giardina.

Il provvedimento nasce dalla necessità di effettuare verifiche approfondite su una parte dell’area del parco, dove si sospetta possano essere presenti nel sottosuolo materiali contaminanti. Le operazioni di sequestro sono state condotte con prontezza e precisione, chiudendo l’intera area del parco al fine di garantire la sicurezza pubblica e consentire le necessarie indagini.

La notizia del sequestro ha suscitato immediata preoccupazione tra i residenti e gli abituali frequentatori del parco, molti dei quali si interrogano sulle potenziali conseguenze di questa scoperta.

Le autorità competenti hanno assicurato che saranno avviate tutte le procedure necessarie per identificare la natura dei materiali sospetti e valutare i rischi per la salute pubblica. Nel frattempo, il parco rimarrà chiuso al pubblico fino a nuova comunicazione.

Parco Aldo Moro: nota del sindaco Basile:

L’Amministrazione comunale rende noto che in data odierna la Polizia municipale del Comune di Messina ha effettuato il sequestro preventivo dell’area del parco Aldo Moro, su disposizione della procura di Messina.
“Del provvedimento giudiziario siamo a conoscenza già da qualche giorno – riferisce il sindaco Federico Basile – ed è stato disposto per consentire all’ARPA di effettuare delle analisi al fine di escludere la presenza di elementi contaminanti. Siamo sempre dalla parte dell’autorità giudiziaria e per la salvaguardia e la tutela dell’ambiente. Il sequestro preventivo – assicura Basile – è soltanto nell’interesse del comune di Messina e della cittadinanza tutta; il tempo necessario di verificare eventuali criticità così da potere riaprire il Parco nel più breve tempo possibile”.