15 Giugno 2024 - 19:43

Rissa sul Lungomare di Taormina: Indagati Tredici Soggetti dopo Conclusione Indagini Preliminari

I Carabinieri della Compagnia di Taormina hanno notificato l’avviso di conclusione delle indagini preliminari, accompagnato dall’informazione di garanzia e dal diritto di difesa, emanati dalla Procura della Repubblica di Messina nei confronti di tredici persone, con età compresa tra i 21 e i 39 anni, che risultano coinvolte in relazione a una rissa avvenuta nella notte tra il 25 e il 26 aprile dell’anno precedente lungo il lungomare della frazione Mazzeo di Taormina. Durante lo scontro, uno dei partecipanti ha subito ferite al volto e alla testa.

Il provvedimento è il risultato delle indagini svolte dalla Procura e dai Carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Taormina, che hanno immediatamente iniziato a raccogliere prove e identificare i responsabili al momento della rissa. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, l’episodio è stato scatenato da motivi futili lungo il lungomare di Mazzeo, coinvolgendo anche l’uso di bastoni e il lancio di oggetti come sedie e tavolini.

Le indagini hanno fatto affidamento su testimonianze oculari, nonché sull’analisi dei filmati provenienti dai sistemi di videosorveglianza della zona. Questo lavoro ha permesso ai Carabinieri di identificare i presunti partecipanti, nei confronti dei quali è stata presentata una denuncia in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria. Quest’ultima ha emesso l’avviso di conclusione delle indagini preliminari per le accuse di rissa aggravata e lesioni personali.

È importante sottolineare, nel rispetto del diritto di cronaca e dei diritti degli indagati, che in questa fase delle indagini preliminari essi sono presumibilmente innocenti fino a prova contraria da parte di un giudice imparziale. Il processo si svolgerà in modo equo e contraddittorio, durante il quale sarà possibile dimostrare l’assenza di responsabilità da parte degli indagati.