18 Giugno 2024 - 15:16

Si Sottrae agli Arresti Domiciliari con la Scusa del Cane, 39enne arrestato

Ieri, 9 novembre 2023, un individuo di 39 anni, già noto alle Forze dell’Ordine, è stato arrestato in flagranza di reato dai Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Taormina. L’uomo, sottoposto agli arresti domiciliari per reati legati a sostanze stupefacenti, è stato sorpreso mentre si allontanava dalla sua abitazione, sotto la scusa di portare il suo cane a fare i bisogni.

Durante un normale servizio di perlustrazione, una pattuglia di motociclisti dei Carabinieri ha notato l’uomo passeggiare per le strade del centro di Giardini Naxos con il suo cane al guinzaglio. La sua reazione sospetta, con un improvviso cambio di direzione quando ha visto i militari, ha attirato l’attenzione degli agenti. Avvicinandosi, i Carabinieri hanno immediatamente riconosciuto il 39enne come persona sottoposta agli arresti domiciliari.

L’uomo è stato bloccato e interrogato, giustificando il suo allontanamento dalla residenza con la necessità di portare il cane a fare i bisogni. Tuttavia, le spiegazioni pretestuose non hanno convinto le forze dell’ordine, che hanno proceduto all’arresto in flagranza del reato di evasione. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, l’individuo è stato ristretto nuovamente agli arresti domiciliari.

Nell’udienza di convalida tenutasi nella mattinata odierna presso il Tribunale di Messina, il Giudice ha confermato l’arresto dei Carabinieri e ha mantenuto la misura cautelare degli arresti domiciliari per il 39enne. Il procedimento si trova attualmente nella fase delle indagini preliminari, e per l’indagato si applica il principio di non colpevolezza fino alla sentenza definitiva, come sancito dall’articolo 27 della Costituzione.