Sorbello: “La Fiera un Hub perfetto per accogliere i crocieristi”

Il consigliere comunale Salvatore Sorbello, capogruppo del Gruppo Misto, in un interrogazione a risposta scritta sottopone al sindaco Cateno De Luca la situazione di assoluta disorganizzazione che accompagna i croceristi che sbarcano nella nostra città.

“Gli informatori di Codesto Gruppo – scrive Sorbello –hanno segnalato l’esistenza di un dialogo attivo e costruttivo tra l’Amministrazione ed alcune Compagnie che, garantiti certi servizi, ciascuno per la propria parte –Comune – Autorità Portuale – sarebbero disposte a considerare Messina quale Hub di arrivo e partenza, spostando qui il loro punto cruciale di tutta l’area del mediterraneo.
Alla luce di quanto appreso, – continua il consigliere –manifestando tutta la dovuta gratitudine a Codesta Amministrazione per l’interesse mostrato sin da subito a dar seguito a tutta una serie di progetti in linea col proprio programma e concernenti il settore del turismo e dello sviluppo economico ad esso legato, si chiede quali misure si intendono adottare per favorire il crescente sbarco di turisti nella nostra città.
In linea con lo spirito collaborativo adottato dello scrivente, si chiede di voler valutare la possibilità di attivare ogni canale istituzionale esistente al fine di poter ottenere l’attracco delle navi da crociera davanti all’area della Fiera.
Quanto appena detto, – prosegue Sorbello -risolverebbe in un solo colpo diverse problematiche ed al tempo stesso creerebbe quelle condizioni di sviluppo che al momento risultano non percorribili, anche in considerazione della particolare morfologia della zona di sbarco, con o senza tram, sulla quale poggia l’intera accoglienza.
Invero, lo sbarco dei croceristi direttamente all’interno della inutilizzata Fiera, potrebbe, oltre a qualificarsi come un bellissimo ed indimenticabile benvenuto all’occhio dei visitatori, aprire la strada a tutta una serie di attività che insieme costituirebbero il nucleo centrale del Brand Messina lanciato dal Suo programma.
S’immagini alla possibilità che trenini, auto, bus, carrozze, hanno di poter sostare all’interno di un’area, dove, il turista, girando tra un negozietto e l’altro, ha la possibilità di scegliere con calma la destinazione da visitare.
Si propongono – conclude il consigliere -servizi ed attrazioni all’interno del potenziale Hub:
– Shuttle urbani. Servizio navetta direzione Museo-Forti-Chiese con cifre di mercato ed accordi con gli altri Enti per il biglietto unico.
– Fiera Shopping Center. Affitto di locali per attività commerciali che danno il benvenuto ai turisti con l’obbligo di assumere l’80 % del personale avente residenza a Messina ed il restante 20% in provincia.
– Acquario di Messina. Trasferimento ed ampliamento Acquario Villa Mazzini in Padiglione Fiera ed avvio accordi con Acquario di Genova per cooperazione nel settore.
– #NaturaforMe. Valorizzare i nodi della biodiversità di Messina e dei Peloritani con guide selezionate e percorsi naturalistici.
– Casinò di Messina. Utilizzare apposito padiglione per le attività ludiche e gioco autorizzato quale attrazione da offrire a tutti i viaggiatori che si affacciano sul Mediterraneo e come ulteriore stimolo a visitare i nostri luoghi, creando ulteriori fonti di sviluppo e di lavoro per la cittadinanza. “