22 Luglio 2024 - 16:46

Uil Trasporti: “Volevamo più treni e ci hanno dato invece bus che traghettano col privato”

il segretario di Uil Trasporti, Michele Barresi, commenta la decisione di Trenitalia di avviare un nuovo servizio di collegamento tra la Sicilia e la Calabria gestito da BusItalia Fast (società del gruppo FS) con due corse giornaliere di bus tra Cosenza, Lamezia Terme, Messina e Catania. Inoltre fa notare che questi bus traghettano anche con le navi private.

“Accade anche questo! – sottolinea il segretario di Uil Trasporti – le ferrovie dello Stato, dopo decenni di abbandono e dismissione nell’area dello Stretto, ormai possono permettersi di fare qualunque cosa indisturbati, persino mettere servizi bus e non treni e persino farli traghettare con il vettore privato pur avendo Fs ben due compagnie di navigazione operanti tra le sponde dello Stretto (Rfi e Bluferries). Impossibile capire la logica in cui opera, ma una cosa è certa: la nostra politica conta ben poco, volevamo più treni e più mezzi pubblici di traghettamento e ci hanno dato invece bus che traghettano col privato. Alziamo la testa“.