22 Giugno 2024 - 08:11

UniMe, al via le immatricolazioni 2023/24, oggi e domani l’Open Day al campus di Papardo

Contestualmente all’apertura delle immatricolazioni per l’anno accademico 2023-24, si svolgerà il 16 e 17 maggio presso il Polo Papardo l’UniMe Open Day 2023, dove sarà possibile visitare gli stand dei Dipartimenti universitari, Centri e Strutture di Ateneo, dalle ore 9 alle ore 17 (il 16 maggio) e dalle ore 9 alle ore 14 (il 17 maggio).
L’UniMe Open Day è principalmente rivolto agli studenti delle Scuole superiori; saranno oltre 3000 i visitatori dell’evento, ma è aperto anche agli studenti universitari impegnati nel percorso triennale che vogliono valutare come proseguire il proprio percorso verso la laurea magistrale. L’obiettivo è orientare i giovani fornendo loro tutti gli strumenti per una scelta consapevole del successivo percorso di studio. Durante l’iniziativa, sarà possibile effettuare uno screening delle attitudini, interessi e risorse per favorire una scelta consapevole rispetto al successivo percorso di studio, a cura del CERIP.
L’evento è articolato in una parte informativa/formativa e una parte espositiva, entrambe totalmente dedicate al momento della scelta del percorso di studi per facilitare l’accesso alle informazioni utili ed una approfondita conoscenza dell’offerta formativa correlata in modo pertinente agli attuali sbocchi occupazionali e dei servizi offerti dall’Ateneo peloritano.
Il 18 maggio, invece, si terrà sempre presso il Polo Papardo dalle ore 9 alle ore 14, l’edizione 2023 del Sustainability Day – sono attesi circa 900 visitatori – l’evento annuale organizzato da UniMe, che fa parte della Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile (RUS).
La manifestazione è rivolta a studenti universitari e delle Scuole secondarie superiori, per presentare le attività di didattica e di ricerca dell’Ateneo che ricadono negli ambiti degli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile previsti dall’Agenda 2030 dell’ONU.
La giornata si colloca all’interno delle iniziative promosse in Italia dall’ASVIS (Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile) nell’ambito del Festival dello Sviluppo Sostenibile, il principale contributo italiano alla Settimana Europea dello Sviluppo Sostenibile (ESDW).
L’obiettivo è quello di aumentare la sensibilità ambientale dei giovani e la loro consapevolezza dell’insostenibilità dell’attuale modello di sviluppo economico, stimolando momenti di riflessione, promuovendo un cambiamento culturale e fornendo elementi utili per una scelta consapevole del percorso di studi universitario che tenga conto delle tematiche della sostenibilità economica, sociale ed ambientale.