24 Maggio 2024 - 19:14

Violenza donne: al Verona Trento di Messina al via oggi ‘GenerArti’

Da oggi prenderà il via “GenerArti, il progetto sperimentale messo a punto dall’I.I.S. Verona Trento e finalizzato alla promozione del rispetto della figura femminile e dell’educazione alle differenze per prevenire e contrastare comportamenti discriminatori e più in generale, la violenza di genere.  “GenerArti” si inserisce all’interno della più ampia iniziativa dal titolo “Arte. Di ogni Genere” promossa dalla Regione Sicilia e rivolta a tutte le scuole di ogni ordine e grado con l’intento di educare gli studenti, attraverso l’arte e la multimedialità, ai valori della legalità, del rispetto della persona e delle differenze di genere, con particolare attenzione al fenomeno della violenza sulle donne. Responsabile del progetto è la prof.ssa Eliana Bottari; mentre il coordinamento è affidato alle docenti tutor prof.sse Antonella Donato e Ivana Risitano. Il progetto prevede il coinvolgimento di  esperti esterni; nello specifico tre psicologhe: le dott.sse Maria Di Mento, Sabrina  Laganà e Rosina Mandalari; tre arteterapeute: le dott.sse Claudia Bertuccelli, Giorgia Garibaldi e Giovanna Manetto;  l’operatrice di un centro antiviolenza: dott.ssa Selene Romeo; l’avvocata Claudia Bellomo,  la giornalista Maria  Cristina Rocchetti e cinque docenti interni specializzati per le attività di sostegno, i proff. Daniela Ceccio, Concetta De Leo, Fernanda Ferlito, Monica Loteta e Pasquale Postorino. Destinatari del progetto saranno circa ottocento studenti appartenenti ai sei indirizzi presenti all’interno dell’I.I.S. Verona Trento ai quali saranno rivolte attività formative e informative (seminari, dibattiti, workshop tematici, etc.) curate da psicologi, avvocati, operatori di centri anti violenza, giornalisti.

Alle classi del triennio dell’indirizzo di Grafica e Comunicazione, per la specificità dell’indirizzo, saranno inoltre rivolte anche attività laboratoriali e creativo-espressive messe a punto da arteterapeuti; tali attività in particolare, oltre a  favorire processi creativi ed espressivi, saranno finalizzate alla realizzazione di prodotti di varia tipologia (locandina, spot, cortometraggio, mostra fotografica, installazioni) che daranno poi vita ad una campagna di sensibilizzazione sui temi trattati.  Il carattere di sperimentazione e innovazione di “GenerArti” riguarda una duplice dimensione: da un lato, approccia il tema principale non solo da un punto di vista teorico e cognitivo, ma a partire dalla consapevolezza corporea, emotiva ed affettiva; dall’altro, utilizza una pluralità di canali e linguaggi espressivi rendendo gli studenti non solo destinatari ma anche protagonisti del processo espressivo e comunicativo. La pluralità di linguaggi e canali utilizzati fa sì che il progetto risulti particolarmente inclusivo, in quanto consente il coinvolgimento attivo degli studenti con diverse tipologie di fragilità e bisogni educativi speciali.  Tutte le attività contenute nel progetto sono state individuate con l’intento di generare effetti trasformativi ed evolutivi sia a livello individuale, in termini di crescita di consapevolezza, possibilità di espressione, destrutturazione di stereotipi e pregiudizi, etc, sia  a livello delle dinamiche relazionali tra pari e col mondo degli adulti, allo scopo di sviluppare un senso critico rispetto a meccanismi di disparità e violenza e modificare eventuali comportamenti disfunzionali, e produrre una sana “contaminazione”.

Si ipotizza che la costruzione e diffusione della campagna di sensibilizzazione prevista dal progetto possa avere significative ricadute sul territorio, tramite la diffusione di prodotti grafici e comunicativi che raggiungano studenti di altre scuole e, in generale, persone di ogni età e di ogni luogo. La creazione di un format spendibile e riproducibile (attività formative più attività laboratoriali esperienziali più attività laboratoriali artistiche e creative) può contribuire alla diffusione di una sempre maggiore sensibilità sulle questioni legate al genere, così come di un sempre maggior protagonismo degli studenti nella costruzione del loro percorso di vita e di una società più giusta e più capace di accogliere e valorizzare le differenze. “GenerArti” si concluderà alla fine del mese di ottobre con un evento nel corso del quale verrà presentata la campagna di sensibilizzazione creata dagli studenti dell’Indirizzo Grafica e Comunicazione.