Crea sito

Violente esplosioni dal cratere dello Stromboli, morto escursionista. [NOME e DETTAGLI]

Una serie di violente esplosioni sono state registrate dal cratere del vulcano Stromboli dall’Ingv di Catania. Due trabocchi di lava scendono dalla Sciara del fuoco. La caduta di lapilli sta provocando degli incendi nella zona dei canneti. Dei turisti per paura si sono lanciati in mare.

Una persona è morta nell’eruzione, si tratta di un turista originario di Milazzo ma residente a Imperia, Massimo Imbesi, 35 anni che è deceduto nella località di Punta Corvo a Ginostra, mentre stava facendo una escursione nella zona sommitale del vulcano. Si registrano anche due feriti lievi.

“C’è stata una potente esplosione. Abbiamo sentito un boato, poi si è alzata una colonna di fumo e lapilli incendiari su Ginostra e fiamme sui costoni del vulcano”: sono momenti di paura vissuti da alcuni testimoni, che raccontano di una vera e propria “pioggia di lapilli”.

La sala operativa della Protezione Civile regionale si è subito attivata. Secondo le prime informazioni raccolte attraverso Forestale, Carabinieri e Vigili del fuoco le esplosioni, con la caduta di materiale incandescente, avrebbe provocato una serie di incendi in diverse zona dell’isola.

I vigili del fuoco informano che su Stromboli sono impegnati due canadair per gli incendi provocati in quota dall’eruzione del vulcano. Inviato un elicottero per soccorrere due escursionisti segnalati in difficoltà’. Personale e’ stato imbarcato sulla motovedetta della Guardia costiera per raggiungere l’isola.

La Prefettura di Messina comunica che “in relazione all’attività esplosiva verificatasi nell’area sommitale del Vulcano Stromboli alle ore 16:46 della giornata odierna, questa Prefettura ha attivato l’Unità di Crisi“.

Esplosione Stromboli, il sindaco: “sgomberate le spiagge a Salina per prudenza”
“Dopo l’esplosione nel vulcano a Stromboli al momento non c’e’ pericolo per onde anomale o tsunami ma in via precauzionale sono state fatte sgomberare anche le spiagge dell’isola di Salina e si raccomanda di non accedervi fino a questa sera“. Lo afferma il sindaco Domenico Arabia.