22 Giugno 2024 - 16:07

Messina, Controllo del Territorio: ecco il Resoconto delle Volanti nel Mese di Ottobre

Nel corso del mese di ottobre, le forze di polizia delle Volanti hanno intensificato i loro sforzi di controllo del territorio, risultando in 9 arresti in flagranza e 43 denunce all’Autorità Giudiziaria. Durante queste operazioni, sono emersi una serie di reati, tra cui tentati furti, tentate rapine improprie, resistenza a pubblici ufficiali e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, che hanno portato all’arresto dei responsabili.

Un caso degno di nota è avvenuto nella notte tra il 14 e il 15 ottobre, quando una donna quarantenne di Messina è stata arrestata per lesioni personali aggravate nei confronti di pubblici ufficiali. La donna aveva insultato, spintonato e colpito i poliziotti intervenuti in seguito a una segnalazione di incidente che aveva causato il danneggiamento di due auto in via Marco Polo. Durante l’interrogatorio, è emerso che la donna era visibilmente alterata, come evidenziato dal suo linguaggio sconnesso e dall’alito vinoso. La donna ha aggredito verbalmente e fisicamente gli agenti e gli operatori sanitari intervenuti, ed è stata denunciata anche per il rifiuto di sottoporsi ad accertamenti sanitari successivamente all’incidente stradale.

Inoltre, si è evidenziato un aumento delle operazioni antidroga condotte dalle Volanti, con il sequestro di notevoli quantità di sostanze stupefacenti destinate al mercato cittadino. Un sessantacinquenne messinese è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di hashish, con circa 650 grammi rinvenuti nella sua abitazione e nelle immediate vicinanze. Altri due individui sono stati arrestati per lo stesso reato: uno con 32 grammi di cocaina e l’altro con 42 grammi di hashish. Quest’ultimo, un ventiduenne messinese precedentemente sottoposto a sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno, è stato anche denunciato per la violazione delle restrizioni.

I controlli antidroga hanno portato al sequestro di marijuana, hashish, ecstasy e MDMA, oltre al coinvolgimento di un trentaquattrenne messinese nelle attività di produzione, traffico e detenzione di sostanze stupefacenti. Grazie all’impiego di un’unità cinofila della Questura di Palermo, la polizia ha individuato e sequestrato diverse droghe in vari locali utilizzati dal giovane messinese, insieme a bilancini di precisione, una macchina per il sottovuoto, buste e materiale per il confezionamento delle sostanze.

Un altro individuo è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per il reato di porto abusivo di armi o oggetti atti ad offendere. Si tratta di una ventiquattrenne di origini polacche residente a Messina, trovata in possesso di due mazze da baseball lunghe quasi 70 centimetri e di un mazzafrusto di 45 centimetri, equipaggiato con catene e sfere metalliche, in seguito a un incidente autonomo che aveva causato danni a tre veicoli.

Durante l’ultimo mese, i poliziotti delle Volanti hanno controllato 4.565 persone e 1.750 autovetture e hanno emesso 58 sanzioni in conformità con il Codice della Strada.

Si sottolinea che i procedimenti sono ancora in fase di indagini preliminari, e verranno effettuati ulteriori accertamenti in ossequio al principio di non colpevolezza e fino a una sentenza di condanna passata in giudicato, se necessario, nell’interesse degli indagati.