13 Giugno 2024 - 11:46

Operazione Congiunta tra Carabinieri e Ispettorato del Lavoro a Messina: Multe per 10.000 Euro in un Cantiere Edile

In un costante impegno per la sicurezza sui luoghi di lavoro e la lotta al lavoro nero, il Comando Provinciale dei Carabinieri di Messina ha collaborato strettamente con il Dirigente dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Messina, l’Architetto Enrico Zaccone, per condurre verifiche su un cantiere edile situato a Venetico.

Durante questa operazione di ispezione, i Carabinieri hanno condotto un’indagine approfondita in tutti i settori in cui potevano emergere situazioni potenzialmente pericolose per la sicurezza e la salute dei lavoratori, nonché violazioni contrattuali e previdenziali. Come risultato di tali controlli, le forze dell’Arma hanno rilevato alcune violazioni delle normative vigenti, tra cui la mancanza di impalcature atte a prevenire cadute e la mancanza di parapetti e tavole fermapiede in prossimità di aperture che davano sul vuoto. Di conseguenza, il proprietario del cantiere è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria e ha ricevuto sanzioni e multe per un totale di oltre 10.000 euro.

È importante sottolineare che tutti i lavoratori presenti sul cantiere, sottoposti ai controlli dei Carabinieri, erano in regola con le normative vigenti.

La campagna di verifica condotta dai Carabinieri del Comando Provinciale di Messina e dal Nucleo Ispettorato del Lavoro, nel settore edile, continuerà nei mesi a venire in tutta la provincia. L’obiettivo principale è mantenere una ferma azione di prevenzione e contrasto alle gravi violazioni che minacciano i diritti dei lavoratori e mettono seriamente a rischio la loro sicurezza.