23 Maggio 2024 - 07:49

Il pescestocco patrimonio dell’umanità, Chef Caliri rappresenterà la Sicilia con i delegati dell’Unesco

Riconoscere lo stoccafisso come patrimonio immateriale dell’umanità. La proposta è dell’ Accademia dello Stoccafisso di Calabria in collaborazione con la International Stockfish Society.
Nei giorni del 14, 15 e 16 luglio 2023 l’ “ l’INTERNATIONAL MEETING FOR STOCKFISH HERITAGE,” una serie di confronti tra esperti con diverse competenze ed eventi di cultura enogastronomica a Cittanova (RC), che in Calabria già vanta una lunga tradizione legata allo Stoccafisso.
La manifestazione vede il coinvolgimento attivo di diverse Accademie, confraternite e associazioni dislocate su tutto il territorio nazionale e di delega- zioni norvegesi tra cui UNESCO e Slow food, con l’obiettivo di promuovere la tradizione, la cultura e la gastronomia legata allo stoccafisso all’interno di un percorso unitario internazionale.
Cuochi provenienti dalla Norvegia, dalla Germania, delegazioni italiane dalla Campania, Veneto, Trentino e Sicilia rappresentata appunto dallo chef messinese Pasquale Caliri.
Gli chef si avvicenderanno durante la cena di gala che si terrà presso l’”Uliveto Principessa” domenica prossima presentando una portata identitaria della regione di provenienza.
Tra gli ospiti d’eccezione dell’evento Teresa Gualtieri, presidente Federazione Italiana Club per l’UNESCO, Patrizia Nardi, esperto in valorizzazione culturale e candidature UNESCO, Inger Maren, cattedra Unesco per il patrimonio sostenibile e la gestione ambientale dell’ università di Bergen, membro della commissione Unesco della Norvegia sulle riserve della biosfera e i sistemi alimentari sostenibili. Attualmente tale riconoscimento è stato ottenuto dalla dieta mediterranea e dall’olio di oliva.