22 Giugno 2024 - 09:01

Messina, presentato a Palazzo Zanca il logo identificativo del brand Messina – Città di Antonello

Nel corso di una conferenza stampa oggi a palazzo Zanca, alla presenza del sindaco Federico Basile e dell’assessore alla Cultura e al Turismo Enzo Caruso, è stato presentato il vincitore del concorso di idee “Un’idea grafica del logo del brand Messina Città di Antonello”. All’incontro hanno preso parte quali componenti della Commissione esaminatrice, Grazia Musolino Storica dell’arte, Milena Romeo presidente dell’Associazione “Antonello da Messina” e giornalista, il grafico Tony Donato, e Sofia De Grazia vincitrice del progetto grafico.
“L’iniziativa di portare avanti e valorizzare l’identità della nostra città attraverso la figura di Antonello promossa dall’assessore Caruso, e da me condivisa, – ha spiegato il sindaco Basile – contribuirà a diffondere la nostra cultura, promuovere l’immagine di Messina nel mondo e incentivare l’indotto turistico al fine di rilanciare il tessuto economico, sociale e commerciale del nostro territorio. La Città ha bisogno non soltanto di eventi – ha evidenziato Basile – ma anche di idee progettuali che rendano possibile processi di identificazione con il suo passato, e Antonello rappresenta una delle massime espressioni. Sapere che sono stati presentati cinquanta elaborati per il logo del brand Messina Città di Antonello mi fa enormemente piacere, ciò significa che la comunità risponde alla nostra volontà che punta di rilanciare la città oltre i propri confini attraverso lo strumento della partecipazione, che rappresenta quel valore aggiunto per la costruzione di nuovi percorsi”.
“Il turismo – ha proseguito l’assessore Caruso – deve avere sempre delle solide basi culturali e Messina nel tempo è andata alla ricerca di una propria identità che si focalizza su uno dei personaggi più importanti e di fama internazionale come Antonello, riconosciuto a livello universale e a cui Messina ha dato i natali. In occasione della ricorrenza dei 70 anni dalla mostra di Antonello, il prossimo novembre l’Amministrazione comunale gli dedicherà un evento di grande interesse ed è di prossima realizzazione la casa museo di Antonello nell’ambito della progettazione Pon Plus 2021-2027 unitamente al progetto SO.GE.PAT per fare conoscere i luoghi in cui ha vissuto il celebre artista di origine messinese”. Su cinquanta proposte di adesione al progetto, cinque sono state quelle selezionate dalla commissione esaminatrice che in merito, ciascuno per le rispettive competenze professionali e tecniche, ha motivato la scelta del logo vincitore sottolineando all’unisono che “sotto il profilo tecnico e grafico tutte le proposte erano ben strutturate ma la scelta è ricaduta sul Polittico una delle opere più significative dell’artista messinese”. La Commissione si è poi soffermata sull’importanza della partecipazione della comunità cittadina aggiungendo “è importante che la Città attraverso questo strumento si riappropri di una eredità mondiale, perché Antonello – ha detto la Musolino – è il figlio più illustre della nostra Città. Antonello insieme allo Stretto è il tema fondante della città di Messina”, ha concluso la Romeo. La vincitrice del logo ha invece spiegato che nel suo elaborato ha cercato di rendere attuale Antonello da Messina modificando e accentuando i caratteri e le tonalità dell’opera al fine di rendere il logo più consono ai linguaggi e ai codici dei canali social così come la grafica, e al tempo stesso di renderlo utilizzabile nell’ambito del merchandising. Il M° pasticcere Lillo Freni, ambasciatore del Gusto, ha presentato infine la sua prima creazione di un dolce dedicato al protagonista della pittura rinascimentale italiana, realizzato con la tecnica di lavorazione della pasta reale e in tre differenti gusti.