15 Giugno 2024 - 20:02

Parità di Genere a Messina: Le Partecipate Comunali ricevono le Certificazioni [FOTO]

A Palazzo Zanca, oggi, mercoledì 24 aprile, il sindaco Federico Basile ha tenuto un incontro aperto alla stampa per un’importante consegna: le certificazioni di parità di genere alle Partecipate comunali. Accompagnato dall’assessora alle Pari opportunità Liana Cannata e dal direttore generale del Comune di Messina Salvo Puccio, Basile ha premiato le donne presidenti che guidano le aziende partecipate: Loredana Bonasera (Amam), Mariagrazia Interdonato (MessinaServizi Bene Comune), Valeria Asquini (Messina Social City) e Carla Grillo, in rappresentanza del presidente dell’ATM SpA Giuseppe Campagna.

Questa cerimonia rappresenta un evento unico in Italia, il primo ad assegnare la certificazione di genere a livello municipale. Basile ha sottolineato l’importanza di questa iniziativa nell’affermare il ruolo del Comune di Messina come esempio di virtuosità, grazie all’impegno congiunto delle sue partecipate nella promozione della parità di genere e delle pari opportunità. Questo riconoscimento sottolinea la coerenza e la determinazione dell’amministrazione nel garantire un’efficace gestione aziendale, rispettando e tutelando le risorse umane.

La certificazione di parità di genere, introdotta dalla Legge n. 162 del 5 novembre 2021, è stata implementata seguendo le linee guida del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), che la identifica come una priorità trasversale insieme al sostegno ai giovani e al Mezzogiorno. Cannata ha evidenziato l’importanza di un approccio olistico alla parità di genere, che coinvolga non solo l’ambito lavorativo ma anche la società nel suo insieme. Questo impegno è testimoniato dalle azioni concrete intraprese dalle partecipate comunali a partire dal 2022, volte a garantire pari trattamento tra uomo e donna, equità salariale, supporto alla genitorialità e promozione della presenza femminile nei ruoli apicali.

Puccio ha enfatizzato il cambiamento reale che si è verificato nell’amministrazione comunale, dove la parità di genere è stata raggiunta anche nei risultati delle procedure di selezione pubblica. Questo ha aperto nuove opportunità lavorative e occupazionali per tutti, senza discriminazioni di genere.

Le presidenti delle aziende partecipate hanno condiviso la loro soddisfazione per il raggiungimento di questo importante traguardo. Per Interdonato, la certificazione rappresenta il primo passo verso un cambiamento culturale all’interno di MessinaServizi, mentre Bonasera ha evidenziato il ruolo cruciale della certificazione nell’innalzare la reputazione aziendale di Amam. Grillo ha espresso l’orgoglio di ATM Spa nel promuovere l’equità di genere e nel tutelare i diritti di tutti i dipendenti, mentre Asquini ha sottolineato l’impegno costante di Messina Social City per creare un ambiente di lavoro equo e rispettoso.

In conclusione, questo evento rappresenta un importante passo avanti nella promozione della parità di genere e delle pari opportunità a Messina, testimoniando l’impegno concreto del Comune e delle sue partecipate nel costruire una società più equa e inclusiva.