23 Maggio 2024 - 08:18

Messina, Scadenza Mandato del Comandante della Polizia Municipale, Csa Cisal: Legge e Sentenze Stabiliscono L’Inamovibilità di Stefano Blasco

A metà novembre, il mandato di Stefano Blasco come comandante della polizia municipale di Messina giungerà al termine. Il 15 novembre rappresenta la scadenza del mandato prorogato lo scorso maggio dall’amministrazione comunale. Gaetano Giordano del sindacato Csa Cisal ha sollevato la questione presso il Comune, sottolineando che, in base alla legge, Blasco non può essere rimosso in assenza della nomina di un suo sostituto tramite concorso. Giordano spiega che, secondo la legge, Blasco è inamovibile finché non si concluderà un processo concorsuale per la selezione del nuovo comandante.

È importante notare – spiega Giordano – che l’organico che prevede la soppressione del corpo di polizia municipale e il suo inserimento in una struttura amministrativa più ampia è illegittimo, come stabilito dal Consiglio di Stato con la sentenza 4605/2012. Inoltre, il Tar dell’Aquila ha confermato che il comando della polizia municipale può essere assunto solo da personale appartenente ai ruoli del corpo.

Nonostante queste chiare indicazioni legali, l’amministrazione ha una grande responsabilità nelle scelte che farà in conformità con le normative vigenti e le recenti sentenze. È importante sottolineare che il conferimento di nomine dirigenziali del Corpo di Polizia Municipale a funzionari o dirigenti provenienti da altre aree, in particolare dall’area amministrativa della struttura comunale, riflette una prassi invalsa presso molte analoghe situazioni locali sull’intero territorio nazionale